Acqua Migliore da Bere: Consigli Utili

0 488

 

Ti sei mai chiesto qual è l’acqua migliore da bere? Sai che tipo di acqua bevi e quali sono le differenze fra una bottiglia d’acqua di una marca e quella di un’altra marca? Di marche di acqua ce ne sono tantissime: acqua Panna, acqua Sant’Anna, acqua San Benedetto, acqua Santa MariaFiuggi, Ferrarelle, la famosa (per la sua pubblicità) acqua Lete, oppure, spostandosi all’estero l’acqua Evian e chi più ne ha più ne metta. Ma fra tutte queste quale scegliere?

Tantissime marche di acqua, tanto da rendere difficile la scelta, anche al supermercato, che poi si basa spesso semplicemente sul prezzo o sul “sapore” (sì, l’acqua ha un sapore che varia in base alle sue caratteristiche), ma cosa cambia effettivamente oltre al nome?

Sicuramente sai già che non tutte le acque minerali in commercio sono uguali, ma sei sicuro di sapere scegliere quella giusta per te?

Quando acquisti l’acqua al supermercato ti basi soltanto sull’offerta della settimana?

A breve scoprirai che ogni tipologia di acqua ha una sua caratteristica che la rende più o meno preferibile.

Perché Bere è Così Importante?

L’acqua nel nostro organismo regola numerosi processi. Dal mantenimento della temperatura del nostro corpo, alla corretta digestione degli alimenti.

La maggior parte dell’acqua ingerita viene assorbita dall’intestino.

Quella che resta sarà fondamentale per idratare il contenuto dell’intestino e evitare problematiche come la stitichezza.

Come abbiamo ripetuto più volte nei nostri articoli, in ogni dieta, è necessario bere due litri di acqua al giorno.

Sapevi che bere un bicchiere d’acqua prima dei pasti ti aiuta a diminuire l’appetito?

Classificazione delle Acque Minerali

La definizione di minerale viene data dal Ministero della Sanità ad un’acqua che ha un’origine naturale, cioè da una falda acquifera.

Per questo motivo, le acque minerali vengono classificate in:

Acque Minimamente mineralizzate

Hanno un residuo fisso inferiore a 50 mg/l. Sono le migliori per contrastare la ritenzione idrica e la formazione di calcoli. 👍🏻

Acque Oligominerali

Hanno un residuo fisso inferiore a 500 mg/l. Buone per uso quotidiano e spesso con poco sodio. 👍🏻

Acque Minerali con residuo fisso tra 500 e 1000 mg/l.

Attenzione: assumere ogni giorno un contenuto di sali così elevato è deleterio e potrebbe anche essere dannoso per l’organismo.👎🏻

Acque Ricche di sali minerali

Hanno un residuo fisso maggiore di 1500 mg/l. Non si usano quotidianamente 👎🏻 se non in piccole quantità per scopi terapeutici precisi, ad esempio contro la stitichezza.

Cosa è il Residuo Fisso?

Si tratta del parametro più importante da leggere sull’etichetta è il che indica il contenuto di sali minerali dell’acqua.

Non tutti i sali minerali sono uguali, e più aumentano il valore del residuo fisso, più sono dannosi per l’organismo.

Tu che acqua bevi? Hai controllato cosa è scritto sull’etichetta dell’acqua che porti in tavola?
Scrivilo nei commenti.

Se ti è piaciuto l’articolo aiutaci a diffonderlo, metti mi piace e condividilo su Facebook!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.