Alimenti che Contengono Nichel: Guida Completa

0 8

Il nichel è un metallo molto comune, ma anche un allergene riscontrato di frequente. La risposta al nichel può presentarsi come una semplice allergia da contatto o una reazione allergica a seguito dell’ingestione, anche se di piccole quantità, di alimenti contenenti nichel. Alimenti che Contengono Nichel: Guida Completa; ecco tutto quello che c’è da sapere sui pericoli del nichel.

Alimenti che contengono nichel

Gli alimenti più ricchi di nichel sono cioccolato , cereali , semi oleosi , legumi e alcuni frutti, Ma posiamo trovare tracce di nichel anche nel pesce e nei frutti di mare. Inoltre, alcuni alimenti possono “arricchirsi” di nichel se vengono cucinati in pentole di “acciaio inossidabile” o acquistate in lattine di metallo.

Alimenti che Contengono Nichel: Guida Completa, di seguito sono riportati 20 alimenti ricchi di nichel:

  • cioccolato e cacao
  • ananas
  • ostriche e crostacei
  • spinaci
  • fagiolini
  • legumi freschi e secchi
  • farina d’avena, farina di mais, farina integrale
  • pesci quali tonno, aringhe, salmone, sgombro
  • margarina
  • pera
  • prugna
  • albicocca
  • ciliegia
  • noci e mandorle
  • anacardi
  • avena
  • soia
  • condimenti, salse ed erbe
  • rabarbaro, cipolle, spinaci, asparagi, pomodori
  • liquirizia

Chi soffre di intolleranza o allergia al nichel, dovrebbe eliminare o quanto meno limitare gli alimenti venduti in scatolette di alluminio e acquistare le confezioni di vetro.

Quando si soffre di un intolleranza al nichel si deve fare attenzione non solo a ciò che si mangia, ma anche a ciò che si beve.

Alimenti che Contengono Nichel: Guida Completa, bevande da eliminare se si soffre di allergia al nichel :

  • Caffè
  • The
  • Birre in lattina
  • Cioccolata
  • Coca cola.

Alimenti che non contengono nichel

Gli alimenti senza nichel, o con basse percentuali di nichel sono:

  • cetrioli
  • cavolfiori
  • farina 00
  • pasta
  • alimenti senza farina di mais
  • lievito madre
  • patate ( gnocchi o purè)
  • burro
  • olio extravergine d’oliva (non la margarina)
  • carne e pesce (tranne quelle citate prima)
  • pane non condito
  • sorbetti
  • uova.

Intolleranza al nichel

Si tende a volte a confondere, sbagliando, le allergie con le intolleranze alimentari. In realtà sono molto diverse, per quanto i sintomi siano, in qualche modo molto simili. Quando è presente un’intolleranza, il sistema immunitario non viene coinvolto, non avviene alcuna risposta immunitaria. L’intolleranza è una reazione dell’organismo e non dipende dalla dose assunta.

Quando siamo in presenza di una reazione allergica, il sistema immunitario scatena in modo esagerato una risposta ad un antigene. Anche se forse è più corretto parlare di “allergene”, poiché è percepito come elemento estraneo dall’organismo, visto quindi come una minaccia.

L’intolleranza al nichel può manifestarsi inizialmente con sintomi quali:

  • mal di testa
  • malessere generale nausea
  • stanchezza
  • diarrea
  • prurito
  • asma
  • foruncoli.

I sintomi, che possono svilupparsi nel tempo, sono anche determinati dalla quantità di nichel che il corpo ingerisce o con cui entra quotidianamente in contatto.

Allergia al nichel

Il nichel è nascosto in molti oggetti di uso quotidiano: bigiotteria, monete, piercing, fibbie per cinture… Per la popolazione degli allergici, convivere con questa onnipresenza è difficile. L’allergia al nichel provoca un eczema da contatto alquanto disabilitante.

Per quanto sia frequente, l’allergia al nichel rimane in gran parte fraintesa, così come è misterioso che i topi, a differenza degli uomini, sono insensibili a questo metallo. Un’altra particolarità: mentre le allergie cutanee in genere inducono reazioni 48-72 ore dopo l’esposizione all’allergene, questa volta non supera le 24 ore per l’allergia al nichel…..

Perché si ingrassa con allergia al nichel

Negli ultimi anni c’è stato un aumento rilevante di casi di intolleranza e allergia al nichel e, oltre all’allergia da contatto ( la situazione più conosciuta), anche il cibo ha la sua importanza nel verificarsi di tali problemi. Senza contare che il nichel , come solfato, è presente in molti alimenti. Questo metallo è in realtà un po ‘ovunque, anche nell’acqua corrente, nelle industrie alimentari come snack e pane di vario tipo, nel fumo di sigaretta. Per questo motivo si incomincia a supporre che una allergia al nichel e sovrappeso siano connessi, considerando che l’allergia porta ad un’alterazione a livello gastrointestinale.

Dieta disintossicante nichel

Per cucinare alimenti, utilizzate pentole in ghisa, alluminio anodizzato o acciaio inossidabile garantito senza nichel.

Sono consentiti, con moderazione: cavolfiore, cavolo, cetrioli, zucche, zucchine; carote; senape; riso lucido, farina 00, torte di riso; frutta (eccetto kiwi, pere, prugne, uva e uva passa); marmellata (se fatta in casa e cotta in vasi di alluminio); caffè; tè verde; olio d’oliva; uova.

Quantità libera consentita: carne; pesce (tranne aringhe affumicate, cozze, ostriche e crostacei); latte e prodotti lattiero-caseari (burro, formaggio, yogurt); patate. L’olio di perilla agisce come antiallergico naturale e non ha effetti collaterali. Sviluppa un’azione naturale molto marcata come coadiuvante nella prevenzione e normalizzazione delle reazioni allergiche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.