Borragine: Proprietà, Benefici e Controndicazioni

0 174

Borragine: Proprietà, Benefici e Controndicazioni – Scopriamo le numerose sfaccettature di un ingrediente antico che ha molte proprietà benefiche e che può incidere sul nostro umore, stando attendi a non sottovalutare anche qualche controindicazione…

Borragine, nota in botanica come Borago officinalis, è una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle Boraginaceae. Originaria dell’Oriente, viene introdotta dapprima in Spagna e rapidamente si diffonde su tutta l’area mediterranea.

La pianta di borragine è alta dai quindici agli ottanta centimetri e si caratterizza per le sue foglie alterne, ovali, di colore verde scuoro, dai margini ondulati, ricoperte da una ruvida peluria.

Come riconoscere la borragine?

Riconoscere una pianta di borragine è piuttosto semplice, questa infatti si caratterizza per i fiori a cinque petali di colore blu/viola e con la classica disposizione a stella. Il periodo della fioritura va da aprile ad ottobre.

Per i Greci ed i Romani, la borragine era simbolo di coraggio, ed era già nota per la sua capacità di indurre gioia e vitalità (lo stesso Plinio, nei suoi scritti, sosteneva che il decotto di borragine aveva la proprietà di allontanare la tristezza).

Proprietà e Benefici della Borragine

I semi di borragine sono ricchi di due acidi grassi polinsaturi, ovvero l’acido linolenico e l’acido linoleico: entrambi presentano importanti proprietà per la rigenerazione dei tessuti cellulari, e sono considerati utili per la prevenzione del sistema cardiovascolare.

Dalla loro spremitura a freddo viene ricavato un olio ricco di omega 6, che aiuta la riduzione del rischio cardiovascolare, il controllo del colesterolo alto, l’ipertensione e l’azione antinfiammatoria coadiuvante nella cura dell’artrite reumatoide.

L’olio di borragine viene usato in moltissimi modi: per combattere acne, rughe, smagliature, dermatiti e per rinforzare le unghie fragili.

La borragine inoltre è un ottimo alleato contro i disturbi del sistema ormonale femminile: dai malumori ai dolori tipici del periodo del ciclo mestruale, oltre che i problemi correlati alla menopausa.

Fra le proprietà, non dobbiamo dimenticare la sua grande azione depurativa, grazie all’alto contenuto di sali di potassio che favoriscono l’eliminazione delle scorie attraverso la sudorazione, e poi ancora la sua capacità di combattere la malinconia, e quindi le sue proprietà antidepressive (che comunque non sono ancora state provate scientificamente).

La borragine è inoltre ricca di vitamina C ed era un noto rimedio popolare contro i piccoli problemi a bronchi e gola.

Controindicazioni: la borragine fa male?

Se da un lato abbiamo parlato delle numerose proprietà benefiche della borragine, non dobbiamo pensare che non ci siano effetti collaterali: come altre piante, anche la borragine infatti contiene alcaloidi pirrolizidinici, si tratta di sostanze che hanno un certo livello di tossicità e che possono creare lesioni e tumori al fegato, secondo gli esperti.

La borragine non è una pianta tossica, ma vanno comunque limitate le preparazioni di decotti e tisane, e sicuramente si sconsiglia l’utilizzo della borragine in forma cruda.

Meglio evitare inoltre l’uso continuativo ed in dosi importanti. Gli effetti collaterali si hanno e/o si possono avere anche in caso di emofilia o se si assumono anticoagulanti (la borragine infatti tende a fluidificare il sangue).

L’olio di semi di borragine invece viene considerato un prodotto sicuro, tanto da essere stato inserito nella lista del Ministero della Salute nella categoria di piante utilizzabili come ingredienti di integratori alimentari.

In cucina vengono molto utilizzati, specialmente nella tradizione ligure, i fiori di borragine (in genere dopo una bollitura che aiuta ad eliminare la peluria): le foglie vengono impiegate per aromatizzare diverse pietanze e possono essere consumate anche saltate in padella come verdura di contorno o per risotti e minestre.

I fiori invece vengono utilizzati per guarnire piatti, insalate o canditi per decorare torte e dolci.

Se quest’articolo ti è piaciuto e ti è stato utile metti mi piace, oppure condividilo oggi stesso su Facebook!

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.