Celiachia Atipica: Cos’è, Come si Manifesta e Come si Tratta

0 110

Celiachia Atipica: Cos’è, Come si Manifesta e Come si Tratta – In articoli precedenti abbiamo già parlato della malattia celiaca, di come si manifesta, quali sono i sintomi e quali possono essere le cause. Inoltre, abbiamo spiegato come si tratta la celiachia, ovvero seguendo una dieta rigorosamente senza glutine e, che si tratta di una malattia che può colpire a qualsiasi età.

Dunque, come abbiamo detto la celiachia viene scatenata nel momento in cui si assume glutine tramite l’alimentazione. Il glutine che, dunque, si trova nella gran parte dei cereali raffinati, provocherebbe moltissimi problemi all’intestino e all’intero tratto gastrointestinale, per tal motivo seguire una dieta priva di glutine, può permettere a chiunque di poter vivere meglio.

celiachia cereali

In un precedente articolo, infatti, abbiamo visto come soprattutto i bambini celiaci, ai quali ancora non viene scoperta la patologia, vivano male la loro situazione, chiudendosi in se stessi ed evitando qualsiasi rapporto.

Come molte altre malattie, proprio perché la celiachia non è un’intolleranza al glutine ma una vera e propria patologia, la malattia celiaca si suddivide in diverse forme. Precedentemente abbiamo parlato della forma tipica, che colpisce con maggioranza i bambini. Oggi voglio parlarti della celiachia atipica, che si differenza completamente da quella tipica, perché presenta sintomi ben diversi.

Quando parliamo di malattia celiaca atipica, facciamo riferimento a una tipologia delle forme con cui si può manifestare la celiachia in un soggetto. A differenza delle altre tipologie, però, questa sembra essere la forma più difficile da diagnosticare, poiché è spesso asintomatica. Come dicevo pocanzi, questa tipologia di celiachia, si differenzia da quella tipica, proprio perché presenta una sintomatologia diversa.

Quando si viene colpiti da celiachia atipica, infatti, i sintomi non interessano specialmente il tratto gastrointestinale, ma tutto il corpo che reagisce alla sostanza nociva scatenando una successione di malattie che potrebbero essere tutte completamente estranee alla celiachia.

Sintomi della Celiachia Atipica

Come ti dicevo poco più su, la sintomatologia di questa forma non interessa il tratto intestinale, ma può colpire altre aree dell’organismo. Infatti, trattandosi di una malattia il più delle volte asintomatica, è di difficile diagnosi. Ma, andiamo a conoscere quali sono i sintomi di questa forma di celiachia e come si manifesta.

Sintomatologia;

  • astenia cronica;
  • anemia e pallore nel volto;
  • ansia;
  • depressione;
  • perdita di peso;
  • ipoplasia dello smalto dentale;
  • asma;
  • disturbi a livello cognitivo;
  • debolezza.

Spesso, soprattutto nelle donne che soffrono di celiachia atipica, è possibile riscontrare problemi legati all’ambito ormonale e riproduttivo. Infatti, in una donna che soffre di questa tipologia di celiachia, sono frequenti amenorree, ritardi delle mestruazioni, endometriosi, difficoltà nel concepimento e persino menopausa anticipata.

grano glutine

Nell’uomo che soffre di celiachia atipica, è possibile riscontrare i sintomi sopra descritti, ma più frequentemente impotenza e calo della libido.

Cause della Celiachia Atipica

Abbiamo appena visto che la celiachia atipica è di difficile diagnosi, proprio perché il più delle volte i suoi sintomi possono essere attribuiti ad altre patologie. Tuttavia, bisogna sapere anche che questa forma di celiachia può presentarsi a causa di altre patologie di grave o di lieve entità.

Diverse, dunque, sono le patologie che possono scatenare la malattia celiaca atipica, come:

  • iper o ipotiroidismo;
  • osteoporosi;
  • osteopenia;
  • epilessia;
  • dermatite erpetiforme;
  • alopecia;
  • psoriasi;
  • vitiligine;
  • alterazione transaminasi.

Fortunatamente, per patologie di questo tipo c’è una cura farmacologica appropriata. Tuttavia, il più delle volte in seguito al termine della cura, è possibile che le malattie possano ripresentarsi nuovamente.

Celiachia Atipica Diagnosi

La diagnosi della celiachia atipica, ma anche delle altre forme, è piuttosto rilevante affinché sia possibile ottenere un miglioramento dei sintomi legati alla malattia stessa. La diagnosi, inoltre, è importante perché solo grazie ad essa è possibile vivere al meglio la propria condizione di vita.

È di fondamentale importanza, inoltre, scoprire il prima possibile la forma di celiachia, specialmente se parliamo della tipologia atipica. Di fatti, trattandosi di una patologia autoimmune, non sostiene il sistema immunitario, che di conseguenza deve sempre difendersi dalla sostanza nociva, dunque, il glutine, non permettendogli di svolgere compiti più importanti per la sua sopravvivenza.

Dunque, ci troviamo di fronte a un quadro dannoso, specialmente per il tratto gastrointestinale, che viene nettamente peggiorato da cure farmacologiche e non solo, che rendono spesso invalidante il sistema immunitario di un soggetto colpito da celiachia, ma che non sa di essere celiaco.

Per tal motivo, riteniamo importante e fondamentale la corretta diagnosi di celiachia atipica, in modo da poter ottenere migliori condizioni di vita, ma anche perché in questo modo è possibile evitare cure invalidanti, rivolte ad altre patologie inesistenti.

Celiachia Atipica e Differenze con quella Silente

Trattandosi di una malattia spesso asintomatica, la celiachia atipica potrebbe essere scambiata spesso con quella silente, dato il suo nome. Tuttavia, bisogna specificare che, spesso i valori ematici degli anticorpi specifici e le biopsie che vengono effettuate a livello gastrico di un paziente che soffre di malattia celiaca atipica, sono gli stessi di quelli di un soggetto che soffre della forma silente.

Allo stesso tempo, però, c’è qualche differenza per quanto concerne la malattia celiaca silente. Infatti, questa tipologia risulta essere ancora più difficile da diagnosticare poiché non presenta sintomi di alcun tipo. Certamente qualche sintomo può presentarlo, ma sono piuttosto lievi tanto da far escludere tale patologia.

La celiachia silente, inoltre, si differenzia da quella atipica, proprio perché a differenza della atipica, il paziente presenta positività ematica ma anche a livello gastrico. Quanto alla celiachia atipica, invece, la biopsia a livello gastrico può dare risultati variabili.

pane glutine

C’è da dire però che nella gran parte dei casi tanto più è grave il risultato della biopsia gastrica tanto più elevate sono le possibilità di soffrire a causa del glutine e, magari in preda a sintomi interessanti il tratto gastrointestinale, di lieve entità, ai quali non si nemmeno più caso, proprio perché spesso scambiati per altro.

Spesso ci si chiede come mai il glutine faccia così male. Dunque, questo provoca danni all’organismo, poiché il più delle volte non viene consumato singolarmente, ma il più delle volte viene assunto sotto forma di cereali, che se specialmente raffinati, contengono una moderata quantità di inibitori della proteasi.

Con il termine proteasi facciamo riferimento agli enzimi che si occupano della digestione proteica. La suddivisione del glutine, dunque, dato che viene consumato sotto dorma di alimenti a base di elevate quantità di anti-proteasi, viene rallentata notevolmente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.