Come Abbassare il Colesterolo?

0 6

Come abbassare il colesterolo velocemente? I due fronti su cui agire, per far abbassare il colesterolo, sono l’alimentazione e l’attività fisica, oltre ad una serie di rimedi naturali che possono aiutarti ad abbassare il colesterolo alto.

Il primo consiglio che si riceve, quando dopo gli esami del sangue si riscontra il colesterolo alto, è cambiare il proprio stile di vita, a partire dall’alimentazione.

L’alimentazione infatti, insieme alle nostre abitudini (ovvero alla nostra routine quotidiana) agiscono direttamente sui livelli di colesterolo nel sangue (per approfondire leggi l’articolo dedicato al Colesterolo).

Proprio per questo motivo, sia un nutrizionista che un dottore o un dietologo svolgono una vera e propria anamnesi accurata per capire:

  • Abitudini alimentari
  • Se si è di fronte ad un soggetto fumatore o no
  • Se si ha uno stile di vita sedentario o attivo
  • Se si pratica qualche sport o esercizio fisico

Ed altre analisi dettagliate che aiutano ad avere un quadro completo e valutare se dare una vera e propria dieta per colesterolo o dei consigli per abbassare il colesterolo naturalmente.

Come abbassare il colesterolo velocemente?

In molti consigliano di correggere l’alimentazione e lo stile di vita per evitare di diventare dipendenti dai farmaci ipocolesterolemizzanti.

Il primo consiglio è quello di mangiare sano: sì ai grassi buoni, no ai grassi cattivi (i più dannosi sono i grassi saturi, che si trovano nella carne rossa e nei latticini, questi aumentano infatti i livelli di colesterolo cattivo nel sangue).

Questi non dovrebbero superare secondo gli esperti il 7% circa delle calorie assunte quotidianamente dall’alimentazione.

Sono da preferire dunque i tagli di carne più magri, i latticini light (facendo sempre attenzione alle etichette ed ai valori nutrizionali) ed i grassi monoinsaturi come quelli dell’olio d’oliva.

Come abbassare il colesterolo cattivo?

Come abbassare il colesterolo ldl?

Bisognerebbe senza dubbio eliminare dalla propria alimentazione tutti gli alimenti che contengono olii parzialmente idrogenati ed integrare invece i cibi ricchi di Omega 3, che aiutano anche ad abbassare i trigliceridi (sono contenuti fra l’altro in salmone, merluzzo, aringhe, noci, mandorle e semi).

Bisognerebbe aumentare l’apporto di fibre: che siano solubili o insolubili poco importa, entrambe fanno bene al nostro organismo ed aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo. Queste si trovano nell’avena e nei cereali integrali, nella frutta e nei piselli, nelle lenticchie e nella verdura.

Fare un pò di esercizio fisico è importante: questo infatti “consuma” letteralmente il colesterolo, i nostri muscoli infatti usano il colesterolo come carburante e proprio per questo motivo si consiglia di fare 30/40 minuti di attività fisica aerobica moderata al giorno.

I fumatori dovrebbero ridurre se non eliminare del tutto le sigarette (per approfondire puoi leggere l’articolo “Come smettere di fumare“).

Inutile dire che chi è in sovrappeso dovrebbe mettersi seriamente a dieta, possibilmente seguito da un professionista: perdere dal 5 al 10% del peso contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Come abbassare il colesterolo senza farmaci?

Proseguiamo dunque questa nostra carrellata di consigli e vediamo altri cinque consigli che possono aiutarti a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e soprattutto ad abbassare il colesterolo cattivo:

  • Limita il Consumo di Alcolici: sì ad un bicchiere di vino rosso a pranzo ogni tanto, ma evitiamo i superalcolici e gli eccessi, oltre all’abuso di birra;
  • Limita o Elimina le Bevande Zuccherate: tutte le bibite e le bevande frizzanti portano con loro un gran quantitativo di zuccheri, evitale e preferisci acqua e tè verde;
  • Bevi più acqua: tutti conosciamo l’importanza di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno, 1,5 l o 2 litri. Di fatto, se bevi poco, è il momento di cominciare a bere di più!
  • Evita Fast Food e Cibi Precotti/Pronti: spesso sono ricchi di grassi e zuccheri. Limita anche il consumo di salumi ed insaccati

Attenzione inoltre ai metodi di cottura: preferisci le cotture al vapore e bollite, evitando invece le fritture, riduci se non elimina completamente burro e condimenti grassi e poco salutari.

Uno degli alimenti più interessanti per la sua presenza di acidi grassi omega 3 è il salmone selvaggio, insieme agli sgombri e le sardine.

Come abbassare il colesterolo in modo naturale

Visti i consigli sull’alimentazione e lo stile di vita, cerchiamo di capire quali sono gli alimenti e/o gli integratori che possono aiutarti ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Il primo alimento è sicuramente il riso rosso fermentato: presente in tantissimi integratori alimentari, contiene la famosa monacolina K, dalla struttura simile a quella delle statine (i farmaci più utilizzati per contrastare il colesterolo alto).

Non è un caso che proprio il riso rosso fermentato sia presente in tantissimi integratori per il colesterolo, vedi ad esempio:

Gli alimenti ricchi di antiossidanti, Vitamina C, Vitamina E e Vitamine del Gruppo B aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

La Lecitina di soia ha fra le sue proprietà proprio la capacità di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

In Naturopatia, alcune delle piante o gemme e frutti utilizzati per contrastare il colesterolo come terapie naturali sono l’olea europea, la Garcinia, la berberina (berberi ristata), l’estratto della mela annurca, l’aglio, l’astragalo e proprio il riso rosso fermentato.

Sembrerebbe inoltre che diverse tipologie di funghi medicinali come il Maitake e lo Shiitake abbiano importanti proprietà ipolipemizzanti ed ipocolesterolemizzanti.

In ogni caso è bene consultare il proprio medico che potrebbe raccomandare l’utilizzo di farmaci per abbassare il colesterolo.

Colesterolo LDL Alto

A “Buonasera Dottore”, su TV2000, e fortunatamente anche su YouTube, è disponibile un interessante video con la Dott.ssa Maddalena Lettino:

Il colesterolo è una componente di tutte le cellule presente nelle pareti di tutte le cellule che ci costituiscono.

Una parte di questo colesterolo viene introdotto con l’alimentazione: una buona parte, la quota maggiore, viene prodotta all’interno del nostro organismo.

I limiti di colesterolo sono stati ripuntualizzati dalle ultime linee guida: distinguiamo due tipi di colesterolo, il colesterolo buono che ci protegge ed il colesterolo cattivo (ldl) che se raggiunge dei livelli soglia troppo alti finisce per depositarsi nelle pareti dei vasi sanguigni procurando una sorta di incrostazione, generando la “placca aterosclerotica”, struttura che, all’interno del vaso, ne restringe il lume facendo passare meno sangue, si infiamma, si complica, si potrebbe rompere ed ulcerare…

In che modo dunque dobbiamo abbassare il colesterolo?

Il primo passo che possiamo fare è sicuramente modificare lo stile di vita, migliorare l’attività fisica e fare in modo che la nostra alimentazione non contenga un eccesso di colesterolo cattivo: dobbiamo fare in modo che tutti gli altri fattori di rischio cardiovascolare vengano controllati.

Oltre le statine, sembra siano in arrivo nuovi farmaci per contrastare il colesterolo cattivo: ci sono situazioni nelle quali nonostante la dose massima di statine tollerata non si riesce a raggiungere il livello che permette di prevenire le malattie cardiovascolari.

Esistono degli anticorpi che vengono chiamati monoclonali e sono diretti nei confronti di alcune sostanze che all’interno del nostro organismo contribuiscono a controllare i livelli di colesterolo.

Vengono somministrati per via sottocutanea e possono essere somministrati molto più di rado rispetto alla classica terapia orale.

Tutte le informazioni presenti in quest’articolo non intendono sostituirsi al parere del vostro medico e vengono divulgate a scopo informativo: ogni caso deve sempre essere valutato attentamente.

Se quest’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile metti un mi piace, condividilo su Facebook, oppure lascia il tuo commento qui di seguito oggi stesso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.