Come Camminare Per Dimagrire?

162

Camminare rappresenta un’attività con molteplici effetti benefici: tonifica il corpo, riduce la pressione arteriosa, migliora glutei, cosce e braccia e rendi più felici.

Tuttavia tale attività non sempre viene praticata nel modo corretto con la conseguenza che non vengono raggiunti i risultati sperati.

Per dimagrire camminando è dunque necessario adottare dei piccoli accorgimenti.

Vediamo assieme come camminare per dimagrire.

Camminare Con la Giusta Postura

Come Camminare per Bruciare Calorie?

Per favorire il dimagrimento, è necessario camminare in modo corretto prestando attenzione alla postura.

La posizione giusta consiste nel tenere le spalle all’indietro e la testa alta.

Il collo invece deve essere disteso e il mento deve essere mantenuto orizzontale a terra.

Quando si cammina, occorre appoggiare dapprima il tallone a terra in modo da far poi aderire il piede al suolo fino alla punta.

Il movimento del piede è un qualcosa di fondamentale poiché consente di ottimizzare il lavoro evitando infortuni e permette di bruciare molte calorie.

Anche il movimento delle braccia ha grande importanza: gli arti superiori dovranno oscillare così da bilanciare correttamente il corpo.

Utilizzare le braccia durante la camminata è davvero molto utile in quanto consentono di mantenere un ritmo più sostenuto e aiutano quindi a bruciare calorie.

Utilizzare le braccia permette non solo di dimagrire ma stimola anche gli addominali obliqui: è questo un segreto per avere la vita sottile.

Camminata Veloce per Dimagrire

Quanto Bisogna Camminare per Perdere Peso?

E’ importante poi non forzare il passo, evitando lunghe falcate.

Occorre camminare in modo spedito ma non troppo, conservando sempre una certa riserva di fiato.

In caso di passi troppo veloci e distanti vi è il rischio di sovraccaricare le articolazioni.

Bisogna dunque iniziare in modo lento e aumentare poi gradualmente la velocità.

Per mantenere il peso forma, 30 minuti di camminata al giorno sono sufficienti.

Per dimagrire invece è necessario dedicare più tempo a tale attività: in tal modo i risultati saranno ben presto evidenti.

Che Percorso Fare Durante la Camminata?

Salite, Discese e Percorsi Vari

Un altro fattore che influisce sul dimagrimento consiste nell’alternare salite e discese.

Cambiare i percorsi, oltre ad essere divertente, consente di stimolare le fasce muscolari.

Basterà procedere in modo graduale iniziando da piccole salite per poi arrivare a salite e percorsi più complessi.

Più la salita è ripida, maggiori saranno le calorie bruciate. Cambiare spesso i percorsi evita inoltre il rischio da sovraccarico.

Come Accelerare il Metabolismo?

Camminata e Corsa Intervallata

Variare l’allenamento può rivelarsi molto utile.

Per favorire il metabolismo, è bene spezzare il ritmo della camminata aumentando la velocità di volta in volta.

Ad esempio è possibile intervallare la camminata lenta con slanci ed accelerate per alcuni minuti, rallentando poi nuovamente e terminando con pochi minuti di corsa leggera.

Si tratta di un allenamento particolarmente consigliato per chi vuole perdere peso.

Per ottenere risultati visibili, si consiglia infine di associare all’allenamento una dieta sana ed equilibrata.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.