Crema Pasticcera Light

0 240

Fare i dolci è un’arte: per alcuni cucinare, preparare torte, pasticcini e dessert è un vero e proprio hobby, per altri un’attività rilassante e per altri ancora un vero e proprio piacere per il palato!

Preparare troppi dolci e mangiarli tutti però non è un’abitudine sana!

Burro, zucchero, mascarpone e tutti i grassi che vengono comunemente utilizzati per cucinare dolci sono una vera e propria minaccia alla linea!

Molti pensano che per perdere peso bisogna eliminare del tutto i dolci, ma per fortuna non è proprio così…

La crema pasticcera è uno degli ingredienti principali di molti dolci.

Oggi ti voglio suggerire una variante veramente light di questa crema dolce.

Gli ingredienti sono stati scelti accuratamente allo scopo di minimizzare i grassi di derivazione animale e gli zuccheri, di conseguenza pure le calorie.

Ricetta Crema Pasticcera Light Come si Prepara?

Sei alla ricerca di una ricetta per preparare un dolce ipocalorico?

Ho deciso di proporti una crema preparata con diversi ingredienti light tra cui il latte vegetale, come il latte di soia, che non contiene tracce di colesterolo.

La ricetta della crema pasticcera per dolci light inoltre prevede l’utilizzo di fruttosio, lo zucchero della frutta, con potere dolcificante superiore rispetto al classico zucchero semolato.

Solo 2 tuorli (contro i 4 o 6 delle classiche ricette della crema pasticcera) ed infine la farina di guar (una gomma estratta dal pianta, un ottimo alleato contro diabete, obesità ed ipercolesterolemia).

Ingredienti Ricetta

  • 50-60 g di miele o 40 g di fruttosio
  • 500 ml di latte di soia
  • 4 g di gomma guar
  • 2 uova di cui terremo solo i tuorli
  • 20 g di fecola di patate
  • aroma alla vaniglia oppure bacca di vaniglia

Materiale Occorrente

  • Sbattitore elettrico
  • Mestoli in legno
  • Una piccola casseruola
  • Frustino
  • Un bicchiere
  • Una ciotola

Preparazione Crema Pasticcera Light

Metti a scaldare sul pentolino una parte di latte di soia (circa 300-350 ml).

Sguscia le uova e dividi i tuorli dagli albumi, tenendo quest’ultimi da parte per altre ricette, come le meringhe, perché oggi useremo solo i tuorli. Sbatti a lungo i tuorli con il fruttosio, sino a rendere il composto denso e spumoso. Versa la fecola di patate nel rimanente latte ed agita il liquido con un cucchiaino.

Versa il latte con la fecola di patate nel composto di tuorli e fruttosio, aggiungi l’aroma a piacere, oppure metti in infusione la bacca di vaniglia e sbatti nuovamente il tutto con le fruste elettriche. In sostituzione al fruttosio, è possibile utilizzare 50-60 g di miele.

Unisci il composto di tuorli al latte di soia, che nel frattempo si sarà intiepidito. Mescola con il frustino per evitare che si formino grumi. A questo punto, versa a pioggia la gomma Guar, continua a lavorare la crema energicamente con il frustino. La fecola deve venir sciolta accuratamente ed aggiunta al latte bollente, così la crema assumerà una consistenza grumosa. Se invece la gomma Guar viene aggiunta quando il composto di uova, latte e fruttosio è bollente, si formeranno inevitabilmente grumi, quindi fai attenzione.

Dopo 5 minuti, la crema avrà raggiunto una giusta consistenza cremosa e si potrà utilizzare a piacere dopo il suo completo raffreddamento. Puoi usarla per guarnire una crostata oppure per farcire bomboloni e bignè.

La crema pasticcera LIGHT è la variante leggera di una nota base di pasticceria.

Al contrario della preparazione tradizionale, questa versione diminuisce molto il contenuto di colesterolo e grassi saturi, contiene una porzione limitata anche di lipidi.

E’ un’ottima alternativa ai classici dessert al cucchiaio ipercalorici, in questa versione può essere consumata anche in porzioni di 100-120g, senza pensiero alcuno.

Articolo scritto il 9/01/2018, Revisionato l’11/01/2019

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.