Cronodieta: Cos’è, Come Funziona e Cosa Mangiare

cronodieta cos'è come funziona e cosa mangiare
0 32

Cronodieta: Cos’è, Come Funziona e Cosa Mangiare – Come possiamo ben comprendere dal suo nome, la cronodieta non si basa su un determinato tipo di alimentazione da seguire per non ingrassare, ma sugli orari da rispettare per riuscire ad eliminare i chili di troppo. Di fatti, si ritiene che ci siano determinati orari in cui consumare le proteine, oppure i carboidrati e così via.

Questa dieta quindi si basa sulla considerazione, che per dimagrire sia necessario rispettare determinati orari nei quali bisogna assumere cibi specifici rispetto ad altri. Diversamente da altre diete dimagranti, quindi, non prevede alcuna riduzione ma solo l’ora giusta in cui mangiare. Questa dieta però non è di recente realizzazione, in quanto nel 1992 alcuni studiosi italiani che hanno avuto l’intenzione di sviluppare una tecnica in grado di sfruttare i naturali ritmi del corpo umano per perdere peso e restare in forma.

come funziona la cronodieta

Gli orari in cui assumere cibo, quindi, diventano una valida strategia per l’assunzione di specifici nutrienti. Però, per seguire una dieta di questo tipo, è opportuno capire al meglio qual è il proprio bioritmo.

Come Funziona la Cronodieta

Come abbiamo appena visto, questa particolare dieta è stata ideata in Italia, dal celebre Dottor. Mauro Todisco, con la collaborazione di Paolo Marconi. Si tratta di un regime alimentare che si basa principalmente sulla cronobiologia, ovvero lo studio che tratta i ritmi biologici e le varie funzioni che svolge il nostro organismo durante tutta la giornata, compresa la digestione.

Dunque, ci riferiamo a un regime alimentare dissociato che si caratterizza da informazioni precise che, a loro volta, si fondano sui cambiamenti che avvengono agli ormoni presenti nell’organismo umano. Ciò vuol dire che, non tiene in considerazione la quantità o la qualità del cibo che si assume, ma dell’assunzione degli alimenti giusti nell’orario adeguato.

Di fatti, ci sono momenti durante la giornata in cui gli ormoni del nostro corpo risultano più dinamici ed efficienti rispetto ad altri orari del giorno, e parliamo più nello specifico degli ormoni che agevolano l’accumulo di grasso. Ma ci sono anche degli orari in cui sono attivi altri ormoni, ovvero quelli che aiutano l’organismo a bruciare grasso e dimagrire.

Per dimagrire con questa dieta, quindi, ci sono degli orari ben precisi da rispettare, durante i quali bisogna assumere determinati alimenti, ovviamente sempre in base agli ormoni che sono efficienti in quel determinato momento. Molti dei nutrienti che ingeriamo, effettivamente, non vengono assimilati e utilizzati nello stesso modo degli altri, specialmente se vengono assunti di giorno o di sera.

Assumere grassi di sera è sconsigliato, perché questo determinato nutriente tende ad accumularsi più facilmente, converrebbe quindi consumarli di giorno, perché vengono impiegati dall’organismo per la produzione di energia.

Gli ormoni di cui stiamo parlando sono il cortisolo, il gh e l’insulina. Con il termine gh facciamo riferimento all’ormone della crescita, quello che è ha le giuste facoltà di aiutare la sintesi proteica nel suo intento, ovvero aumentare la massa magra.

dimagrire con la cronodieta

Si tratta, inoltre, dell’ormone che facilita l’utilizzo dei lipidi come energia. Il gh trova il suo picco verso le 24:00 calando drasticamente dalle ore 8:00 del mattino alle 20:00. Per tal motivo, dunque, si ritiene che le proteine devono essere consumate durante il pasto serale.

Con il termine insulina, invece, ci riferiamo all’ormone che ha l’azione di ridurre il livello della glicemia nel sangue. Inoltre, questo ormone facilita il deposito di grasso e risulta più efficace in seguito ai pasti in cui sono stati consumati più carboidrati. Alimenti di questo tipo, dunque, secondo questa particolare dieta, devono essere assunti durante le ore del giorno perché, anche il cortisolo sarebbe in grado di combattere l’effetto dell’insulina.

Il cortisolo, quindi, viene prodotto maggiormente durante le 3:00 del mattino, calando drasticamente tra le dieci di sera.

Tenere sempre sotto controllo questo tipo di ormoni attraverso l’assunzione del cibo, è la soluzione ideale per dimagrire con la cronodieta, che prevede l’assunzione di carboidrati al mattino e il consumo di proteine alla sera. Perché bisogna mangiare in questo modo quindi?

Dunque, è bene mangiare in questo modo proprio perché durante le prime ore della giornata l’insulina viene ostacolata dal cortisolo e ogni attività che viene compiuta in queste ore consentono alla gran parte dell’energia di essere utilizzata e bruciata evitando l’accumulo di grasso.

Cosa Mangiare in caso di Cronodieta?

A differenza di molte altre, drastiche e severe diete, la cronodieta consente di poter mangiare tutto quello che si desidera, quindi, non prevede rinunce a tavola. Sebbene in altre diete i dolci siano limitati del tutto, questo regime alimentare non prevede alcuna rinuncia, però, per perdere peso è necessario mangiare al momento giusto.

Quanto ai carboidrati, questi devono essere a basso indice glicemico, è preferibile consumare quindi mais e riso.

Durante la prima giornata si consiglia di mangiare gli alimenti contenenti ricche quantità di amido come i legumi e le patate. È possibile assumere anche dolci, sempre in quantità minori, però non si devono mangiare mai di sera.

Il pasto serale, invece, deve essere composto da verdure, tranne che quelle contenenti elevate percentuali di carboidrati che, devono essere consumate durante la mattinata.

La frutta non deve essere assunta oltre le cinque del pomeriggio. Dal primo pomeriggio, inoltre, tutti i carboidrati devono essere limitati e preferire invece le proteine. Quando parliamo di proteine, ci riferiamo a pesce, uova, carne e latticini, che possono essere consumati con le verdure.

cos'è la cronodieta

Orari della Cronodieta

Dimagrire con questo speciale regime alimentare è possibile per tutti, ovviamente sempre rispettando gli orari giusti e limitando le quantità dei dolci. Di fatti, si ritiene che il peso corporeo di un individuo può essere altamente condizionato dalla formazione e dalla distribuzione degli alimenti. Gli orari della cronodieta, dunque, sono i seguenti:

  • Colazione – fra le 7:30 e le 9:30;
  • Pranzo – fra le 12:30 e le 14:30;
  • Merenda – non bisogna farla oltre le 17:00 (limitare la quantità di dolci);
  • Cena – non oltre le 21:00.

Conclusioni

Se seguito in base alle esigenze personali, questo regime alimentare non ha alcuna controindicazione. Tuttavia, conviene sempre chiedere il parere di un esperto prima di iniziare questa dieta. Non è consigliata a chi soffre di diabete o a chi presenta malattie del metabolismo.

Attenzione: Le informazioni contenute in quest’articolo hanno carattere puramente informativo e non devono in alcun modo sostituire il parere o il consulto da parte di uno specialista, di un medico, di un dietologo o di un nutrizionista: sono infatti state scritte prendendo informazioni da internet e potrebbero contenere errori, sviste o inesattezze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.