Quali sono le Proprietà e i Benefici del Curry

0 49

Quali sono le Proprietà e i Benefici del Curry – Proveniente dalla tradizione indiana, il curry non è una spezia ma un mix di spezie unite tra di loro, che insieme formano il masala, ossia questa particolare spezia dal sapore deciso e ideale per il condimento di moltissime pietanze. Però, il curry non è solo un aroma per la preparazione di squisite ricette, ma per le sue proprietà benefiche si rivela un vero e proprio toccasana per la salute.

Infatti, il curry si rivela un ottimo alimento per trattare svariati disturbi fisici, rappresentando la soluzione migliore per proteggere alcuni degli organi più importanti dell’organismo. Grazie alle sue rinomate proprietà benefiche, dunque, agisce come protettore dell’apparato gastrointestinale e del fegato. Come dicevamo pocanzi, il curry non è una spezia ma una miscela di spezie unite tra di loro che gli conferiscono un sapore deciso e gustoso.

zuppa-al-curry

Dunque, per ottenere del curry basta unire tra di loro alcuni aromi come il fieno greco, lo zenzero, la noce moscata, il pepe nero, il peperoncino e la curcuma, che inoltre gli conferisce la tipica colorazione gialla. Se anche tu dunque soffri di uno o svariati disturbi a livello intestinale o dello stomaco, allora puoi beneficiare delle proprietà del curry e risolvere in parte le problematiche che ti fanno soffrire.

Le sue proprietà benefiche, dunque, non devono essere attribuite al curry in sé ma alla miscela di spezie che vengono utilizzate per la sua creazione. Quindi tutte le spezie che lo compongono sono in grado di apportare numerosi benefici alla salute umana.

Innanzitutto, quindi, si rivela il condimento migliore da impiegare nella propria dieta alimentare per attenuare i sintomi legati all’affaticamento del fegato, proteggere l’intestino e lo stomaco dai virus e dai batteri, alleviare i dolori collegati all’artrite e molto altro ancora. Trattandosi di un ingrediente ricco di proprietà benefiche, è ideale per favorire la digestione e disinfettare l’apparato gastrointestinale.

Il curry, inoltre, si caratterizza dall‘azione antinfiammatoria e antiossidante, ideale per contrastare i radicali liberi, maggiori responsabili del precoce invecchiamento cellulare e ridurre il rischio di soffrire di attacchi di cuore. Infatti, proprio per le sue proprietà benefiche si rivela un valido alleato per il cuore, in quanto agisce a livello venoso.

Trattandosi di una spezia brucia grassi, il curry permette a tutti i soggetti in sovrappeso di poter ritrovare la propria forma fisica ideale, perché accelera il metabolismo e regola la secrezione degli acidi biliari. Tuttavia, dovrebbe essere evitato nel caso di gastriti e ulcere gastriche poiché al suo interno contiene pepe e peperoncino, che sono irritanti per l’apparato gastrointenstinale ma anche per quello urinario.

Il curry fa bene ai soggetti che soffrono di malattie cardiache, perché contiene peperoncino dotato di capsaicina, che viene impiegata come antidolorifico. Il curry, inoltre, viene realizzato con il coriandolo, che a sua volta vanta di proprietà protettive da funghi e batteri. Composto persino da cannelle, vanta delle proprietà antisettiche e antidolorifiche.

curcuma-ingrediente-curry

Sebbene il curry non presenti sempre gli stessi ingredienti, perché la sua preparazione varia da tradizione a tradizione, quello contenente chiodi di garofano, si rivela utile per l’azione disinfettante per i denti. Contrastare molti disturbi come la nausea e il vomito, dunque, è possibile con l’assunzione di curry.

Grazie a questa particolare spezia, possiamo anche favorire il tratto digestivo ed evitare che il cibo ristagnante nell’apparato digerente diventi la causa di batteri cattivi. Sgonfiare lo stomaco e l’intestino con l’utilizzo del curry è davvero possibile, perché grazie alla presenza dei suoi principi attivi, agisce bloccando la formazione del gas nell’apparato gastrointestinale.

Per di più, si rivela l’ingrediente ideale per migliorare la circolazione sanguigna, tenendo alla larga molteplici problematiche relative alla pressione e così via. Contenente in particolare la curcuma, il curry si rivela un valido ingrediente per la stimolazione del sistema immunitario, perché ricca di proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Tu cosa ne pensi di questo speciale ingrediente? Hai provato ad impiegarlo come spezia curativa per i disturbi che non ti danno scampo? Come sempre se vuoi aggiungere qualcosa ti invito a lasciare un commento sulla nostra pagina Facebook e farci sapere la tua idea a riguardo. Ricorda di lasciarci un “mi piace” e di continuare a seguirci su tutti i canali social!

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.