Dieta Acido Base: Funziona Veramente?

0 63

Dieta Acido Base: Funziona Veramente? – L’estate è alle porte, questo significa che, se hai avuto poco tempo di metterti a dieta durante l’inverno e desideri perdere i chili di troppo, quello che ti serve è una corretta dieta, e che ti faccia subito perdere peso.

Quindi, se la prova costume ti sta mettendo ansia, voglio farti conoscere la dieta alcalina. Gli esperti ritengono che la dieta acido base permette alle persone di perdere peso e di prevenire disturbi del sonno come l’insonnia, e le malattie cardiache.

Cos’è la dieta acido base?

La dieta alcalina è un tipo di alimentazione ideata da Robert O. Young, che ha lo scopo di impedire che nel sangue vi sia un’elevata concentrazione di sostanze acide. Ciò significa che, una dieta alimentare ricca di alimenti acidi possa ostacolare il bilancio acido-base del corpo umano, esaltando la perdita di minerali essenziali come il magnesio e il calcio presenti nelle ossa.

Alterazioni del genere, inoltre, andrebbero a favorire la comparsa di acidosi cronica di grado lieve, fattore predisponente per determinate patologie. L’eccesso di peso, calcoli renali e ritenzione idrica ecc, sono tutti fattori che conducono all’acidificazione nel sangue (a proposito di ritenzione idrica leggi anche Ritenzione Idrica: Come Combatterla).

Secondo il suo ideatore, tutti dovremmo consumare e prediligere alimenti alcalini come frutta, verdura, legumi, noci e tuberi, limitando gli alimenti acidi come i formaggi, le carni e i cereali.

Come funziona la dieta acido base?

La teoria della dieta acido base, si basa sul fatto che il genere umano, essendo dotato di un sangue alcalino, di conseguenza, dovrebbe seguire un regime alimentare alcalino. Tuttavia, a causa di diversi fattori non tutti riescono a seguire un’alimentazione del genere.

Infatti, spesso si tende a mangiare alimenti molto acidi, che in ogni caso alterano l’alcalinità naturale dell’organismo umano. In questo modo, quindi, il bilanciamento viene spezzato e i problemi che possono insorgere sono diversi, come appunto l’obesità.

Dunque, gli alimenti possono alterare l’alcalinità o l’acidità dell’organismo. La capacità alcalinizzante o acidificante degli alimenti viene determinata dalle ceneri che rimangono in seguito alla loro combustione.

È necessario limitare il consumo di alimenti acidi e alcalinizzanti, nel caso in cui il residuo sia acido. Questo perché alimenti acidi predispongono l’obesità e il sovrappeso. Nel caso di residuo alcalino, bisogna introdurre questi alimenti nella propria alimentazione, dato che prevengono patologie e sovrappeso.

Esempio di dieta settimanale acido base

  • Colazione: frullato di avocado e cetrioli
    Spuntino: banana
    Pranzo: zuppa di fagioli e farro (100g), contorno di carote (200g) condito con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, mela
    Merenda: succo di arancia (1bicchiere)
    Cena: salmone (80), zucca da condire con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva(200g), una pera.

I cibi acidi, dopo essere bruciati, lasciano nell’organismo zolfo, proteine e fosfati. I cibi alcalini, invece, producono potassio e magnesio.

Opinioni dieta acido base: funziona?

Sebbene si tratta di una dieta priva di fondamento scientifico, apporta effettivi risultati in termini di dimagrimento, e non solo.

Infatti, la dieta alcalina oltre a permettere il dimagrimento, apporta una maggiore quantità di energia, dunque la dose perfetta per affrontare i propri impegni quotidiani. Oltre ciò, la dieta acido base aumenta anche l’ottimismo e la voglia di affrontare la propria vita.

Ma non è tutto, perché questo tipo di regime alimentare è consigliato anche a tutti coloro che hanno problemi della pelle, infatti l’epidermide assume un nuovo aspetto e tanta salute.

La dieta alcalina, quindi, aiuta davvero a dimagrire, in quanto eliminando i cibi nocivi, ovvero quelli calorici, è possibile permettere al sistema digestivo di lavorare meglio. Inoltre, non bisogna calcolare le calorie da assumere e altro, quindi, seguirla risulta piuttosto semplice, anche per un lasso di tempo maggiore.

Questo perché si tratta di un regime alimentare versatile e perfetto per chi non vuole rinunciare alla buona cucina.

Naturalmente, come ogni altra dieta anche quella dell’acido base, ha delle controindicazioni. Infatti, anche se con questa dieta è possibile perdere peso, bisogna considerare che, dopo essere tornati alle proprie abitudini alimentari, i chili persi vengono ripresi immediatamente.

Inoltre, con questa dieta si potrebbero riscontrare carenze di proteine. Dunque, ci riferiamo a una dieta che non ha alcuna valenza scientifica, e per questo motivo, molti sono gli esperti che non la consigliano.

Ovviamente, prima di iniziare una qualsiasi dieta, bisogna rivolgersi al proprio medico. Per di più, la dieta alcalina va ad aumentare l’apporto di potassio nel sangue, per questo motivo chi soffre di patologie renali, non dovrebbe seguire questo tipo di alimentazione.

È sconsigliata anche a chi soffre di ipertensione, in quanto apporta un’elevata concentrazione nel sangue. Infine, la dieta alcalina non deve essere seguita da chi ha problemi respiratori e assume farmaci.

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.