Dieta Bambini Sovrappeso

0 957
Sale
Bambini in sovrappeso
  • Asprea, Barbara (Author)

I bambini in sovrappeso possono seguire una dieta dimagrante?

Parliamo di un argomento molto discusso e un problema di una certa gravità che troppo spesso è sottovalutato dagli stessi genitori: il sovrappeso infantile.

Molte volte i bambini “in carne” vengono ritenuti bambini sani e forti ma la realtà purtroppo è ben diversa.

A causa di abitudini alimentari sempre più sbagliate, fast food e cibi poco sani come le merendine, i dolci e le bevande zuccherate che vengono consumati troppo spesso e con regolarità, il numero di bambini in sovrappeso sta crescendo sempre più.

Si tratta di un dato preoccupante e di un problema di salute di cui da molti anni si sta occupando anche lo Stato, cercando di limitare il fenomeno anche in prospettiva futura.

Dal 2007 lo Stato Italiano, infatti, ha avviato un programma di studio sul sovrappeso e l’obesità infantile, il programma Okkio alla Salute, in collaborazione con diversi Istituti nazionali, che ha messo in evidenza l’entità del problema, al fine di elaborare interventi a contrasto di una condizione che pesa sul presente dei bambini ma soprattutto sul loro futuro.

Ma perché l’obesità infantile è così grave e che conseguenze comporta?

Il Sovrappeso Infantile

I dati emersi dallo studio finanziato dallo Stato, mostrano una situazione preoccupante: il 22,2% dei bambini italiani è in sovrappeso, il 10,6 è obeso, con una netta prevalenza nelle aree del centro e sud Italia.

Le cause del sovrappeso infantile identificate sono principalmente la scorretta ed eccessiva alimentazione, una ridotta attività fisica oltre che cause genetiche/familiari.

C’è da specificare però che solo in rari casi si sono riscontrati problemi di sbilanciamento ormonale come causa del sovrappeso nei bambini.

Questo pone a carico dei genitori di così tanti bambini la responsabilità della condizione dei loro figli, causata da scorrette abitudini alimentari che nuocciono gravemente alla salute dei più piccoli ma anche degli adulti.

Sale
La longevità inizia da bambini. Un nuovo programma di nutrizione per...
61 Recensioni

Quando un bambino è in sovrappeso o, peggio, è obeso, non vive una condizione di salute, essendo certamente sottoposto nell’immediato a problemi di carattere ortopedico con il rischio di scorretto sviluppo scheletrico, problemi di respiratori e cardiocircolatori.

Quando il bambino è in sovrappeso, a parte le difficoltà che incontra già durante l’infanzia, è esposto a maggiori rischi di salute nel futuro.

E’ statisticamente provato che il bambino in sovrappeso si ritroverà anche nell’età adulta con alto rischio di insorgenza di:

  • Complicazioni cardiocircolatorie
  • Ipercolesterolemia
  • Aumento dei trigliceridi
  • Predisposizione all’insorgenza di diabete
  • Steatosi e steatoepatite non alcoolica
  • Alterazioni ormonali
  • Per le bambine insorgenza di Ovaie Policistiche

Non sono da sottovalutare nemmeno gli aspetti psicologici del bambino in sovrappeso che si esplica attraverso riduzione dell’autostima, disagio nei rapporti sociali, disturbi dell’immagine corporea e infine depressione e disagio alimentare.

Calcolo Peso Ideale Bambini

Nell’adulto le valutazioni sono più semplici perché il dato dell’altezza è ormai stabilizzato. Per calcolare il peso ideale infatti occorre valutare il peso in relazione all’altezza e il giro vita che nella donna non deve superare, in normopeso, gli 88 cm, mentre nell’uomo i 102 cm.

Al di sopra di questi valori si ritiene la persona in sovrappeso.

Nei bambini il calcolo è diverso ed è consigliato affidarsi a un dietologo o ad un nutrizionista: intanto il dottore imposta i percentili di crescita, ossia la curva di accrescimento che mette in relazione altezza e peso del bambino.

Questa curva deve essere valutata dal pediatra nel corso delle visite periodiche del fanciullo.

Anche se meno preciso esiste un’altro metodo per calcolare il pesoforma del bambino, che si basa su un semplice calcolo: si divide il giro vita per l’altezza, se il rapporto tra le due grandezze resta entro 0,5 si sta nella normalità, se si supera, si ritiene il bambino a rischio cardiovascolare.

Sale
I tre porcellini si mettono a dieta
1 Recensioni

Dieta Dimagrante Bambini Sovrappeso

Bambino in sovrappeso: posso metterlo a dieta?

Quando il bambino è in sovrappeso, bisogna intervenire in modo tempestivo per riportare la condizione nella normalità.

Tutti gli esperti sono concordi nel ritenere che una vera dieta per bambini non sia un intervento appropriato, perché oltre ai rischi di malnutrizione durante la crescita è anche un percorso difficile dal punto di vista emotivo.

La dieta infatti viene difficilmente accettata dal bambino, soprattutto quando è abituato a mangiare di tutto e di più, e potrebbe creare dei problemi di carattere psicologico.

In caso di obesità infantile il primo intervento deve essere fatto sui genitori, che spesso si preoccupano che il bambino non mangi troppo poco, sottovalutano il sovrappeso ed hanno loro stessi abitudini alimentari poco sane.
I genitori devono essere resi consapevoli del rischio per il bambino ed educati ad una alimentazione corretta e sana.

Non è facile questo intervento perché spesso gli stessi genitori danno un cattivo esempio con abitudini alimentari errate e non riescono a far seguire al bambino una dieta equilibrata.

Difficile, ad esempio, far mangiare un piatto sano al bambino se davanti a lui si mangia un cibo da Fast Food!

Dieta Bambini Come Seguirla?

Sale
La dieta mediterranea e il bambino: tra scienza e pratica
1 Recensioni

Partendo dal concetto che il bambino non è un adulto in miniatura ma ha esigenze nutrizionali specifiche, bisogna calcolare il suo fabbisogno energetico in base alla fase di sviluppo e all’età, prima di consigliare una dieta dettagliata.

Il bambino ha bisogno di energia oltre che per svolgere le normali attività quotidiane, anche per la crescita e la formazione di nuovi tessuti.

Ecco perché sono sconsigliate le diete drastiche, che per quanto facciano dimagrire possono causare gravi problemi di crescita nei bambini.

In generale i bambini devono assumere ogni giorno con l’alimentazione tutti i macronutrienti e i micronutrienti necessari (carboidrati, proteine, grassi, fibre in quantità, vitamine e sali minerali).

Non bisogna privare il bambino di cibi generalmente parecchio ambiti, come torte, patatine, caramelle creme e così via, ma limitare questi cibi ad occasioni come feste, ricorrenze, compleanni.

In sostanza, il bambino non deve percepire l’educazione alimentare come un atto punitivo ma come una sana abitudine quotidiana con le dovute eccezioni.

In questo senso, quindi, mettere a dieta il bambino in senso stretto non è un’azione corretta, sebbene vadano ridotte le quantità e soprattutto vada valutata la qualità del cibo che gli viene dato oltre che il modo in cui lo si cucina.

Dieta Personalizzata per Bambini

Cosa dovrebbe mangiare un bambino in sovrappeso?

Il nutrizionista solitamente dà una dieta settimanale per bambini in sovrappeso e alcuni consigli per seguire un’alimentazione sana.

Una buona abitudine è quella di dare al bambino almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura.

Tutti sappiamo quanto sia difficile far mangiare la verdura ai nostri figli… probabilmente se mettiamo loro davanti un piatto di insalata lo rifiuteranno.

Ma allora come fare per far mangiare le verdure al bambino per il suo bene?

Il consiglio è quello di agevolare il consumo di verdura mascherandola sotto altre pietanze: puoi ad esempio condire la pasta con zucchine o con crema di carote e spinaci, oppure ancora preparare degli sformati o delle polpette di verdura.

La frutta può essere anche data in mousse, frullati, sorbetti senza aggiunta di zuccheri sebbene sarebbe preferibile il consumo intero, fresco possibilmente con la buccia.

Da moderare il più possibile il consumo di:

  • Bevande come cola, succhi di frutta, tè freddo
  • Dolci come biscotti, budini, gelatine, pasticcini anche secchi
  • Cibi da Fast Food e piatti pronti
  • Prodotti da forno soprattutto confezionati con Grassi Vegetali
  • Panna, burro, carni grasse, salame, mortadella, insaccati grassi in generale
  • Moderare il consumo di olio, sale, maionese, salse

Consigliato, invece, il consumo di:

  • Verdura sotto ogni forma
  • Frutta possibilmente fresca e con la buccia ben lavata
  • Pane, pasta, riso integrali
  • Latte scremato e yogurt magro senza grassi
  • Formaggio fresco o tipo Grana
  • Prosciutto cotto, bresaola, fette di tacchino e pollo
  • Carne rossa e bianca, purché magra
  • Pesce
  • Acqua

Non far mai mancare un’adeguata idratazione e fai bere al bambino abbondante acqua.

Se il pesce viene rifiutato, puoi cercare di riproporglielo sotto forma di bastoncini, in genere graditi ma cotti al forno. Per gli spuntini una buona scelta è un frutto o uno yogurt con cereali magri.

Divieto assoluto di consumare merendine!

Cerca di promuovere l’attività fisica, una passeggiata, una gita in montagna, se abiti al mare una bella nuotata quotidiana. Incentiva l’attività sportiva in uno sport gradito dal bambino e modera le attività sedentarie come i videogiochi o la TV, piuttosto giocate insieme all’aperto.

Il momento del pasto deve essere un momento di piacevole socializzazione, quindi no alla TV accesa, telefonini e giochi.

Esempio Dieta per Bambino

Nell’alimentazione quotidiana per il tuo bambino puoi considerare di dargli:

  • Frutta e Verdura in quantità
  • Alimenti preparati con farine integrali e cereali
  • Ad alternare carne bianca, pesce, carne rossa e uova (preferibilmente albumi). Tra questi alimenti seppur ricchi di sostanze nutritive non eccedere mai con la carne rossa e le uova
  • Latte scremato senza grassi e yogurt magro.

Per condire i piatti usa esclusivamente Olio Extra Vergine di Oliva in ragione di massimo 2 cucchiaini a pasto.

Da evitare assolutamente grassi animali come burro e strutto!

Esempio Dieta per Bambina in Sovrappeso

Finora abbiamo parlato genericamente di “Bambino” in quanto la dieta indicata per il bambino in sovrappeso è sovrapponibile a quella per bambina, in quanto i fabbisogni in questa età infantile non sono distinguibili.

I geni che differenziano sostanzialmente, funzionalmente i due sessi non sono ancora attivati, ragione per cui i consigli e le indicazioni date sono valide in entrambi i casi.

Vogliamo, infine, mettere in evidenza che è importante non solo ciò che dai a tuo figlio/a ma come lo dai: è importante che anche l’occhio sia soddisfatto, quindi cura l’impiattamento in modo che il cibo sia attrattivo.

E’ più facile che un bambino mangi con voglia un piatto bello da vedere… anche se si tratta di verdure!

Usa la fantasia e cucina i cibi preferibilmente al vapore, alla griglia, al microonde o al forno limitando al minimo i grassi di cottura e anche il sale a beneficio delle spezie.

Articolo del 29/08/2017 Revisionato il 24/10/2019

Metodi Per Dimagrire - Newsletter Gratuita

Ti piacerebbe ricevere articoli, consigli, guide e approfondimenti su diete, alimentazione, metodi per dimagrire, salute, integratori alimentari e bellezza?

Non perderti la nostra Mailing List, è Gratis!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.