Scopri come perdere peso e dimagrire con una cucina dietetica, esercizio fisico e l'alimentazione.

Dieta Berrino Per Dimagrire

Dieta Berrino per dimagrire
0 48

Oggigiorno l’attenzione verso la ricerca di un’alimentazione sana ed equilibrata è molto alta. Non più solamente diete per dimagrire ed ottenere un fisico invidiabile ma, soprattutto, regimi alimentari volti al raggiungimento del benessere fisico ed alla riduzione di rischi per la salute.

Ne è un esempio il lavoro del Dott. Franco Berrino, famoso oncologo dell’Istituto dei Tumori di Milano. Da sempre il dott. Berrino è profondamente convinto che il cancro possa essere evitato o, comunque, possano ridursi le probabilità di ammalarsi, seguendo un certo tipo di dieta e svolgendo una regolare attività fisica.

Per l’oncologo il raggiungimento di una vita sana ed in perfetto equilibrio è fondamentale, ne parla infatti in modo approfondito in uno dei suoi libri più belli, “La grande via. Alimentazione, movimento, meditazione per una lunga vita felice, sana e creativa”, lettura perfetta per chi abbia intenzione di prendere spunti di miglioramento per raggiungere il benessere fisico e mentale.

Sale
La grande via. Alimentazione, movimento, meditazione per una lunga...
96 Recensioni
La grande via. Alimentazione, movimento, meditazione per una lunga...
  • Franco Berrino, Luigi Fontana
  • Editore: Mondadori
  • Copertina rigida: 346 pagine

Il Dott. Berrino segnala una serie di cibi che fanno ingrassare e che, quindi, dovrebbero essere eliminati dalle nostre abitudini alimentari. Chiaramente questi cibi hanno anche un impatto negativo sulla nostra salute, vediamo quali sono:

  • Bevande gassate e succhi di frutta
  • Patatine fritte e snack vari
  • Proteine animali: carne e latticini in particolare, se consumati spesso hanno effetti negativi sulla nostra salute e sul nostro peso
  • Cibi raffinati ovvero pane, pasta e riso bianchi. Questi cibi alzano l’indice glicemico
  • Lo zucchero in generale, da evitare il più possibile!

Possiamo però puntare su cibi sani che, al contrario, ci fanno dimagrire come, ad esempio:

  • Frutta e verdura in gran quantità
  • Pane, pasta e riso integrali
  • Legumi
  • Frutta secca

In generale, quindi, per il Dott. Berrino è preferibile scegliere cibi di natura vegetale lasciando perdere quelli troppo raffinati. Il miglior dolcificante è la frutta, basta pensare che in passato l’uomo è riuscito a vivere senza zucchero per moltissimo tempo. Va benissimo anche usare il miele come dolcificante ma senza esagerare.

Infine, per il Dott. Berrino è indispensabile fare una quotidiana attività fisica, anche moderata per dimagrire e, soprattutto, per rimanere sani ed in forma. L’ideale per il dottore sarebbe fare una camminata di circa un’ora una volta al giorno per garantirsi il benessere.

La dieta antinfiammatoria di Franco Berrino

Per il Dott. Franco Berrino è indispensabile seguire un’alimentazione antiinfiammatoria per ridurre il rischio di ammalarsi di cancro  e questo perché questo tipo di regime alimentare ci difende proprio dalla crescita tumorale.

Dieta Berrino per dimagrire
Dieta Berrino per dimagrire

Esistono degli alimenti che sono dei veri e propri antinfiammatori naturali, vediamo quali:

  • riso integrale. Questo cibo è davvero fondamentale nell’ambito di questa alimentazione e deve essere usato di più rispetto a tutti gli altri cereali. Gli altri cereali non difendono propriamente ma, al tempo stesso, non risultano infiammatori per il nostro organismo, per questo motivo possono essere utilizzati nel regime alimentare
  • il pesce, l’unico prodotto animale consigliato dal dott. Berrino. E’ possibile consumare piccole quantità di pesce grasso come lo sgombro e le sardine, tutto ovviamente freschissimo
  • olio d’oliva
  • la curcuma , una spezia che da poi il colore giallo al curry
  • zafferano, altra spezia antiinfiammatoria ma meno potente della curcuma
  • Verdure di ogni tipo ovvero uno dei più potenti cibi antiinfiammatori, da prediligere sempre anche rispetto alla frutta
  • Frutti di bosco, sono apprezzati anche come veri e propri antitumorali

In uno dei libri best sellers del dott. Berrino, “Il cibo dell’uomo” , è riportata una tesi ormai confermata dalle più moderne ricerche scientifiche: le persone che consumano quantità importanti di verdure si ammalano meno di tumore. Basta pensare che i fumatori, consumando verdure ogni giorno, riducono della metà il rischio di ammalarsi di cancro ai polmoni, per loro molto più alto dei non fumatori.

La dieta alcalina e Franco Berrino 

Per il dott. Berrino seguire una dieta alcalina è fondamentale per la prevenzione dei tumori, malattia contro la quale lotta da tutta la vita.

Quale è quindi il miglior modo per alcalinizzare il proprio organismo? La risposta è semplice: mangiare meno carne e quindi ridurre in modo sensibile il consumo di proteine animali, cibi che, di fatto, tendono ad acidificare. Al contrario, le verdure hanno un fortissimo potere alcalinizzante.

Dieta Berrino per dimagrire
Dieta Berrino per dimagrire

Quanto il dott. Berrino sia contrario al consumo della carne è evidenziato anche in uno dei suoi ultimi libri, “Processo alla carne. Tutto quello che non ci hanno mai detto sul rapporto cibo e cancro (e non solo)” , quasi un atto di pubblica accusa che spinge, certamente, ad alcune importanti riflessioni.

Da studi effettuati è risultato, ad esempio, che chi mangia spesso carne ha molte più probabilità di subire una frattura dell’anca e questo perché l’osso cede il proprio sale di calcio per contrastare l’acidificazione provocata dal consumo di carne. Al contrario, chi mangia molte verdure ha molti meno rischi di andare incontro ad una frattura dell’anca.

Ancora forte è la credenza che latte e latticini in generale servano per fortificare le ossa, in verità è esattamente l’opposto in quanto i formaggi ed il latte tolgono il calcio per via delle proteine animali.

E’ comunque possibile ridurre l’acidificazione di chi mangia molta carne, è sufficiente bere un limone spremuto ogni mattina appena svegli per favorire l’alcalinizzazione.

Di fondo, la dieta alcalina mira a bilanciare l’equilibrio acido-basico del PH dei liquidi corporei e quindi anche di sangue ed urine. Alimentarsi con cibi alcalinizzanti significa contrastare l’acidità dell’organismo e perdere peso e assicurarsi un alto livello di benessere.

Dieta settimanale Franco Berrino 

Il dott. Berrino non promuove una vera e propria dieta settimanale come spesso vediamo su giornali e siti web. Il suo scopo è quello di convincere le persone ad adottare uno stile di vita sano, magari completamente diverso da quello attuale.

Molte sono le persone che mangiano troppa carne, quantità enormi di zuccheri (e dunque ne hanno sempre più bisogno) e raramente si ricordano di mangiare la verdura e la frutta. In pochi hanno l’abitudine sana di consumare farine, pasta e riso integrali lasciando perdere quelle raffinate (le farine bianche 0 e 00) , per non parlare dei cosiddetti cibi spazzatura come patatine e snack ipercalorici e grassi che, purtroppo, nella nostra società sono sempre più diffusi.

Per questo motivo il dott. Berrino parla sempre di sani abitudini e tipologie di alimenti da evitare ed altri da consumare in grande abbondanza, questo sia allo scopo di perdere chilogrammi sia per raggiungere il benessere fisico e ridurre il rischio di ammalarsi di tumore.

Tanti i suggerimenti e le indicazioni, che ti porteranno ad adottare uno stile di vita a partire dalla tua tavola, che puoi trovare in uno dei libri più venduti del dott. Franco Berrino, “Alimentare il benessere. Come prevenire il cancro a tavola”.

Alimentare il benessere. Come prevenire il cancro a tavola
25 Recensioni
Alimentare il benessere. Come prevenire il cancro a tavola
  • Franco Berrino
  • Editore: Franco Angeli
  • Edizione n. 1 (08/22/2017)

Colazione Franco Berrino 

Per il dott. Berrino consumare una colazione sana ogni giorno è fondamentale sia per il proprio benessere e per la propria salute sia per raggiungere una forma fisica perfetta.

Dieta Berrino per dimagrire
Dieta Berrino per dimagrire

Contrariamente a quanto spesso accada nelle nostre case, una colazione molto zuccherata e quindi a base di latte, biscotti, brioches, ha l’unico effetto di innalzare vertiginosamente i livelli di glicemia nel sangue. In risposta, il pancreas produce quindi una maggiore quantità di insulina per ridurre l’indice glicemico nel sangue. Più la colazione è dolce e più il pancreas produce insulina. Il risultato? Andare in ipoglicemia ovvero più zuccheri si mangiano e più il nostro organismo li richiede proprio a causa di questo meccanismo.

Un esempio di colazione sana secondo il dott. Franco Berrino è a base di muesli e fiocchi d’avena, frutta secca ed uva sultanina, tutti cibi naturali senza zuccheri raffinati. In questo modo anche svolgere le normali attività lavorative o di studio sarà più semplice grazie ad un sano controllo degli zuccheri nel sangue.

Piaciuto quest’articolo? Metti il tuo mi piace, oppure condividi l’articolo su Facebook oggi stesso. Se vuoi dire la tua, come sempre, sei il benvenuto nei commenti di Metodi per dimagrire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.