Dieta Per la Gastrite Iperemica: Cosa Mangiare?

0 5.979

Dieta Per la Gastrite Iperemica: Cosa Mangiare? La mucosa che riveste le pareti dello stomaco può subire delle infiammazioni, di grave o moderata entità. Quando parliamo di moderata entità, ci riferiamo a un semplice arrossamento della mucosa gastrica, ovvero gastrite iperemica.

Generalmente questa malattia viene curata con determinati farmaci, che sono in grado di ridurre l’iperacidità gastrica. Mentre, se parliamo di gastrite di grave entità, bisogna stare attenti anche all’alimentazione, che gioca un ruolo fondamentale in casi del genere.

Tra le svariate cause della gastrite iperemica troviamo la presenza dello stress e delle cattive abitudini alimentari. Lo stress contribuisce sia ad aumentare i sintomi della gastrite, sia alla comparsa del reflusso gastroesofageo, generando quindi i bruciori di stomaco.

Per fortuna, è possibile controllare questi sintomi seguendo un’alimentazione mirata. Trattandosi di un disturbo della digestione, in caso di gastrite iperemica bisogna eliminare dalla propria alimentazione gli alimenti troppo grassi o elaborati.

Oltre a eliminare bevande gassate, cibi troppo piccanti, alimenti speziati e bevande alcoliche bisogna anche eliminare alimenti a PH acido. Gli alimenti a PH molto acido che devono essere eliminati sono: gli agrumi, succhi di limone e di arancia, succhi di pomodoro e mirtillo rosso.

Inoltre, devono essere eliminati alimenti come purè di patate, cipolla cruda, patatine fritte, pasta con formaggio, pomodoro, fiocchi di latte, panna acida, gelati, frullati, manzo, crocchette di pollo, controfiletto, patatine fritte, cioccolata, dolci con panna, acetom biscotti al burro, caffè, alcol e tè.

Gli alimenti a rischio medio sono: succo di mela, lamponi, pesca, fragole, crauti, mirtilli, verza, aglio, latte scremato, yogurt, formaggio stagionato, uova al tegamino, mozzarella, prosciutto, pesce fritto e tonno in scatola.

Nella dieta per la gastrite iperemica, invece, sono consigliati alimenti come: uva, banane, carote, piselli, cavolo bianco, pane, pasta integrale e di farina bianca, formaggi magri, cereali, formaggio di soia, feta, cereali, petto di pollo, olio evo, pesce e roast beef.

Infine, chi soffre di gastrite iperemica deve prestare molta attenzione alle porzioni. Infatti, bisogna evitare quantità eccessive di cibo, in quanto porzioni troppo abbondanti forzano lo stomaco a fare sforzi eccessivi, che di conseguenza andrebbero ad aggravare l’infiammazione. Quindi bisogna mangiare poco, spesso e masticare bene.

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.