Dieta Lipetz

Dieta Lipetz
68

La dieta Lipetz è stata ideata dall’omonimo dottore Philippe Lipetz, fondatore e specialista nel settore della medicina e della nutrizione.

Durante gli approfondimenti compiuti sul campo, il medico americano ha evidenziato come nel corpo umano si dia vita a particolari periodi di invecchiamento cellulare, legati ad una alimentazione scorretta e non equilibrata.

Attraverso uno studio recente sul DNA di tutte le persone interessate, Lipetz ha potuto riconoscere la causa più comune responsabile della formazione di grasso che si posiziona sulla pancia, sui fianchi e sull’addome, creando dei veri e propri depositi adiposi antiestetici.

Secondo quanto affermato dallo statunitense, la natura dei depositi di grasso è strettamente legata ad una sorta di processo ereditario che affonda le proprie radici nel periodo arcaico, dove per poter conquistare il cibo l’uomo doveva rendersi protagonista di una vera e propria conquista delle risorse alimentari indispensabili per la sopravvivenza.

Si fa riferimento al periodo della caccia, durante il quale gli esseri umani cercavano di accaparrarsi una discreta dose giornaliera di cibo che costituisse buona parte del fabbisogno giornaliero.

In questo modo, consumando generi alimentari composti in maggioranza da cellule di natura animale, il corpo umano ha saputo creare nel tempo una sorta di scorta, responsabile di un inadeguato processo di digestione da parte dello stomaco e dell’intestino.

Gli Alimenti della Dieta Lipetz

Cosa Non Mangiare Durante la Dieta?

Uno studio preciso sulla natura chimica degli alimenti ha poi condotto il dottor Lipetz verso la formulazione di particolari tipi di tesi che riguardano precise alterazioni degli organi interni, dovute a un eccessivo consumo di cibi a base di carne, specie quando cucinati in modo insulso e inappropriato.

Le Fasi della Dieta Lipetz

La dieta sperimentata dal dottore prevede due momenti principali, attraverso i quali la persona interessata può organizzarsi in modo tale da poter escludere inizialmente nella fase ipocalorica le calorie in eccesso, procedendo successivamente alla fase di mantenimento, grazie alla quale il rapporto tra cibo consumato e calorie assimilate possa raggiungere il giusto compromesso ed equilibrio.

 

Regime Alimentare Dieta Lipetz

Tutti coloro i quali necessitano di sottoporsi al regime alimentare dettato dal dottor Lipetz devono assumere sostanze nutritive contenute negli alimenti di prima necessità, quali ad esempio legumi, cereali e pane di segale, carne bianca a base di pollo e tacchino, verdure miste a basso indice di glicemia e latticini magri.

A partire dalla terza settimana si può procedere mediante l’assunzione di cibi di origine animale, da consumare con moderazione e mai insieme ad alimenti ad elevato tasso di carboidrati.

Il mantenimento è indispensabile e deve essere preso in considerazione a fasi alterne e intrapreso ad intervalli regolari.

Indicazioni Dieta Lipetz

Regime Alimentare Lipetz

Tale regime alimentare è ideale per tutte quelle persone soggette a fenomeni di ipoglicemia e iperglicemia, maggiormente responsabili dell’insorgenza improvvisa di diabete di tipo 1 e 2, patologie invalidanti a carico del pancreas e di tanti altri organi del corpo umano da non sottovalutare in alcun caso.

Colui il quale sceglie di seguire la dieta si rende consapevole, infine, dei benefici che riguardano la totale assenza di stanchezza inspiegabile, stress, ansia, debolezza e capogiri che possono sopraggiungere quando si intraprende un’alimentazione scorretta e non adeguatamente bilanciata.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.