Dieta Mediterranea per la Prevenzione del Tumore della Prostata

Dieta Mediterranea per la Prevenzione del Tumore della Prostata
0 31

L’alimentazione è un potente alleato contro molte malattie.

Uno stile di vita sano ed equilibrato aiuta a prevenire diverse patologie come ad esempio l’iperglicemia e il diabete, l’ipertensione, le malattie cardiovascolari, malattie metaboliche come l’aumento di colesterolo e di trigliceridi, il sovrappeso, l’obesità e tutti i problemi ad essa correlati.

Recenti studi hanno dimostrato come l’alimentazione sia anche importante nella prevenzione di molti tumori, come ad esempio il tumore della prostata.

In particolare si è visto come la dieta mediterranea permetta di ridurre il rischio di tumore della prostata aggressivo.

Dieta Mediterranea per il Tumore della Prostata

La dieta mediterranea è un regime alimentare basato su prodotti sani e di qualità, ricchi di nutrienti, vitamine e grassi insaturi, molto diffuso tra i paesi che si affacciano nel mar Mediterraneo.

Questo modello nutrizionale non solo aiuta a mantenere il peso ideale e la salute generale dell’organismo ma, come si è visto recentemente, è un importante aiuto per la prevenzione dei tumori.

Lo spiegano i ricercatori spagnoli che hanno recentemente pubblicato una ricerca sul Journal of Urology, sulla correlazione che c’è tra la dieta mediterranea e la prevenzione del tumore alla prostata.

Lo studio dei ricercatori spagnoli è stato condotto su 733 pazienti con tumore alla prostata e 1229 soggetti sani.

Analizzando le abitudini alimentari dei partecipanti, i ricercatori hanno notato che solo la dieta mediterranea, basata su un elevato consumo di pesce, frutta, verdura, legumi e olio di oliva e su un basso consumo di succhi confezionati, era associata a un effetto preventivo importante per quanto riguarda i tumori più aggressivi ed estesi.

Nessun effetto protettivo contro questi particolari tumori della prostata per la dieta “occidentale”, ricca di derivati del latte, cereali raffinati, carne lavorata, bevande caloriche, dolci, fast food e salse, né per quella “prudente”, bastata su derivati magri del latte, cereali integrali, frutta, verdure e succhi.

Esami e Diagnosi Tumore Prostata

Come si Diagnostica il Tumore della Prostata?

Il tumore alla prostata ha un’alta incidenza fra gli uomini over cinquanta: si tratta del tumore più comune insieme al tumore del polmone.

Oltre allo stile di vita e l’alimentazione, chiaramente entrano in gioco anche altri fattori, come quello genetico, implicati nello sviluppo del carcinoma prostatico.

Il tumore alla prostata viene frequentemente scoperto tramite esame obiettivo svolto dall’urologo, ma ci sono anche altri test che permettono di fare diagnosi accurate.

Tramite un semplice esame del sangue è possibile misurare i livelli dell’antigene prostatico specifico PSA, una proteina sintetizzata dalle cellule della ghiandola prostatica.

Quando i livelli ematici del PSA sono elevati, è probabile che si tratti di tumore della prostata ed è necessario svolgere ulteriori esami più approfonditi.

Oltre al tumore prostatico, il PSA può essere elavato in condizioni benigne non cancerose, come ad esempio prostatite ed ipertrofia prostatica benigna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.