Dieta Weight Watchers

540

Hai mai sentito parlare della dieta Weight Watchers? Si tratta di una dieta un pò particolare che ha origini americane.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla Weight Watchers.

La storia della Weight Watchers

Come è nata la dieta Weight Watchers?

Il nome può essere tradotto letteralmente come controllo del peso e nasce negli anni ’60 a New York da un’idea di Jean Nidetch.

I principi di questa dieta sono:

  • imparare a mangiare sano;
  • invogliare a svolgere attività fisica;
  • supporto di gruppo.

Il nome Weight Watchers, infatti, è quello del primo gruppo di supporto di questa dieta.

Visto che questo tipo di dieta ha bisogno di una gestione alimentare abbastanza uniforme, il primo gruppo di supporto creò un sistema di valutazione matematico abbastanza elaborato, molto simile a quello della dieta a punti.

Chi segue questa dieta ha, quindi, a disposizione un tot di punti giornalieri da suddividere tra i quattro pasti principali: colazione, pranzo, merenda e cena.

È molto importante non mangiare al di fuori di questi quattro pasti pane, alimenti molto calorici e grassi di derivati animali.

Visto il successo di questa dieta, la Weight Watchers è ormai conosciuta e apprezzata in diversi paesi del mondo.

Come calcolare i punti Weight Watchers

Il sistema dei punti della dieta Weight Watchers

Per capire a quanto ammonta il totale dei punti giornalieri bisogna fare un calcolo che comprende il sesso, l’età, il peso, l’altezza e il tipo di attività che si svolge.

Ecco come fare per calcolare i punti.

Sesso

  • Uomo: 8 punti
  • Donna: 2 punti
  • Donne che allattano: 10 punti

Età

  • da 17 a 26 anni: 4 punti
  • da 27 a 37 anni: 3 punti
  • da 38 a 47 anni: 2 punti
  • da 48 a 57 anni: 1 punti
  • dai 58 anni in poi: 0 punti

Attività fisica/stile di vita

  • attività pesante (più 30 minuti di esercizio fisico quotidiano o lavoro manuale): 6 punti
  • attività moderata (fino a 30 minuti di esercizio fisico quotidiano o un lavoro in cui si cammina molto): 4 punti
  • attività bassa (scarso esercizio giornaliero o un lavoro in cui ci si muove poco): 2 punti
  • inattività: 0 punti

Altezza

  • fino a 155 cm: 0 punti
  • da 155 a 178: 1 punto
  • da 178 in poi: 2 punti

Peso
Per il peso bisogna eseguire un calcolo, ovvero bisogna calcolare i propri kg per 0,22 e il numero risultante dovrà essere aggiunto ai punti precedenti.

Esempio:
70 Kg x 0,22 = 15,4
I punti da aggiungere al calcolo saranno 16, in quanto bisogna sempre arrotondare per eccesso e mai per difetto.

Inoltre, se la somma è inferiore ai 26 punti, i punti saranno 26; al contrario, se la somma è superiore ai 71 punti, i punti saranno 71: questo perché la dieta Weight Watchers non prevede un piano alimentare quotidiano inferiore ai 26 punti o superiore ai 71.

Punti Extra Settimanali

La maggior parte delle diete non prevedono i cosiddetti sgarri, ma la Weight Watchers ha in serbo per i suoi sostenitori dei punti extra settimanali proprio per quelle occasioni in cui lo sgarro è inevitabile come le feste, le cene con gli amici, ecc.

I punti extra settimanali sono 49, ovvero 7 punti al giorno.

Ovviamente se si commettono sgarri tutti i giorni, la perdita di peso sarà più lenta, ma se si commette qualche piccolo peccato di gola una volta a settimana la perdita di peso sarà più veloce.

Punti Attività Fisica

Se in combinazione alla dieta Wight Watchers si svolge un’attività fisica si ha accesso ad altri punti giornalieri extra.

Prima di iniziare qualsiasi attività sportiva è bene chiedere sempre consiglio ad un medico, soprattutto se si soffre di qualche patologia in particolare.

I punti extra dell’attività fisica si calcolano in base al proprio peso, la durata dell’esercizio fisico e l’intensità dell’esercizio.

È importante aggiungere questi punti extra al proprio piano alimentare, soprattutto se si svolge un’attività fisica intensa, per non rischiare di sentirsi male.

Quali sono le regole della dieta Weight Watchers?

Le Regole da Seguire

La dieta Weight Watchers non è molto restrittiva, ma ha delle regole ben precise che vanno seguite per quel che riguarda gli alimenti, eccone alcune:

  • la frutta va mangiata una sola volta al giorno, preferibilmente di mattina e preferendo frutti ricchi di Vitamina C;
  • le uova possono essere consumate fino a 4 volte a settimana (1 al mattino e 2 la sera) e cotte senza l’aggiunta di grassi;
  • si possono mangiare fino a 120 grammi di formaggi alla settimana, ma solo di tipo magro;
  • sono consentiti anche altri derivati del latte per un totale di 225 grammi alla settimana;
  • per il latte sono previsti 250 ml a pasto che possono essere sostituiti con uno yogurt magro da 200 grammi;
  • si può mangiare il pane durante pasti principali, ma non più di 30 grammi a pasto;
  • la carne è concessa, ma solo di tipo magro, idem per il pesce che deve essere mangiato almeno 3 volte a settimana;
  • i legumi e gli ortaggi possono essere consumati fino a 3 volte a settimana in porzioni di 100 grammi;
  • i grassi concessi sono solo quelli vegetali, come l’olio di oliva, l’olio di semi e la margarina e massimo un cucchiaio per pasto principale;
  • per quanto riguarda le bevande l’acqua può essere bevuta a volontà, sì anche a tè e caffè, ma senza zucchero; mentre l’alcool è severamente vietato.

Dieta Weight Watchers Esempio

Esempio di menù giornaliero da 26 punti Weight Watchers

Colazione

  • Toast con marmellata, yogurt e banana:6 punti

Pranzo

  • Insalata di riso: 4 punti

Merenda

  • 100 grammi di fiocchi latte con 4 crostini integrali e mix di carote e cetrioli: 5 punti

Cena

  • Linguine con vongole e pomodorini, insalata con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva ed un frutto a piacere: 11 punti

Come seguire la dieta Weight Watchers in Italia?

Ecco dove trovare le tabelle con i punti per ogni alimento

Come avrai sicuramente capito la dieta Weight Watchers per essere seguita ha bisogno di tabelle con i punti per ogni alimento.

Per avere accesso alle tabelle bisogna far parte di alcuni forum a pagamento.

Purtroppo la maggior parte di questi forum sono in lingua straniera, ma se non parli nessun altra lingua c’è un’alternativa.

Alcune ragazze provenienti dai gruppi e dai forum stranieri hanno aperto dei blog italiani con molte informazioni utili e con alcune tabelle per dare la possibilità anche agli italiani di seguire la dieta.

Se intendi cominciare bene la dieta Weight Watchers però ti consiglio di acquistare un libro in italiano in cui sono spiegate tutte le regole del piano alimentare in modo semplice e dettagliato.

Il libro che trovi qui di seguito, sulla scuola di cucina Weight Watchers, per esempio spiega tutte le regole d’oro sull’alimentazione sana e leggera.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.