Home | Salute | Dieta Contro la Diarrea: Cosa Mangiare e cosa Evitare
dieta contro la diarrea cosa mangiare e cosa evitare
dieta contro la diarrea cosa mangiare e cosa evitare

Dieta Contro la Diarrea: Cosa Mangiare e cosa Evitare

Dieta Contro la Diarrea: Cosa Mangiare e cosa Evitare – La dissenteria è un disturbo piuttosto comune nell’uomo, soprattutto nei soggetti che soffrono di colon irritabile. La diarrea porta l’organismo ad espellere feci liquide. Non si tratta di una malattia, ma di un sintomo, che ci fa capire che nel nostro organismo c’è qualcosa che non va.

Per tal motivo, ovvero per evitare di peggiorare la situazione, bisogna intervenire fin da subito, idratando al meglio l’organismo. Questo perché vi sono differenti tipi di diarrea.

Vi è la dissenteria temporanea, che generalmente scompare da sola dopo alcune scariche. Questo tipo di diarrea è una forma di difesa del corpo umano, che mette in atto per eliminare i batteri e i virus presenti.

L’altro tipo di dissenteria è denominata: Diarrea Cronica che, in alcuni casi, potrebbe essere l’inizio id una malattia più seria e, per tal motivo bisogna subito rivolgersi al medico, in modo da capire la causa e qual è la cura da adottare.

Molto spesso, quando si ha dissenteria, ci si accorge di una maggiore presenza di liquido nelle feci. Ciò è dovuto alla difesa naturale dell’organismo che, per potersi disintossicare, cerca ogni modo per espellere tutto quelle che presenta in esso.

Sintomi Diarrea

La dissenteria si caratterizza con un sintomo principale, ossia l’emissione di feci liquide e molli che, spesso sono anche accompagnate da dolore addominale, gonfiore, crampi e persino nausea e vomito.

Quando parliamo di dissenteria acuta, inoltre, possiamo notare anche dimagrimento, dal quale ne scaturisce disidratazione, vertigine, mal di testa, sete, secchezza di mucose e pelle, frequente emissione di urina e spossatezza. Per far fronte alla disidratazione, dunque, è opportuno reidratare tutti i liquidi persi con sali minerali.

Cause Diarrea

Davvero tante possono essere le cause della diarrea. Infatti, questo fastidioso disturbo compare generalmente in seguito a un’intossicazione alimentare, oppure a causa di un colpo di freddo, ma anche per l’ingestione di alimenti intolleranti o allergici, e persino dopo l’assunzione di determinati farmaci, come gli antibiotici che possono portare a dissenteria.

Ma non solo, la diarrea, infatti, può presentarsi anche a causa della presenza di batteri o determinati virus, ma persino in seguito al caldo eccessivo. Questo disturbo, però, può presentarsi persino in presenza di alcune infiammazione intestinali, come il colon irritabile, la colite e anche Morbo di Crohn.

Se parliamo di diarrea cronica, inoltre, dobbiamo prestare molta attenzione a questo tipo di disturbo, in quanto potrebbe essere considerato il sintomo di una spia di un cattivo funzionamento dell’apparato digestivo. Di fatti, se la dissenteria dura più di tre giorni, se vi sono tracce di sangue nelle feci e vi è un fitto dolore, allora bisogna rivolgersi immediatamente al medico, il quale dopo una visita accurata, potrà stabilirne la causa e la cura migliore.

Cosa Mangiare in caso di Diarrea?

La dissenteria, dunque, è un disturbo piuttosto fastidioso che, però, con le giuste cure e attenzioni può essere combattuto e, in alcuni casi anche prevenuto. Questo è possibile grazie all’assunzione di alimenti appropriati. Di fatti, assumere i giusti alimenti in caso di diarrea e adottando alcuni rimedi, è possibile stare meglio.

Molteplici sono gli alimenti che si possono assumere in caso di diarrea. Tra i vari alimenti da integrare nella dieta quando siamo colpiti dalla diarrea troviamo:

  • patate lesse;
  • limone;
  • torlo d’uovo;
  • pane tostato;
  • pollo privato della pelle;
  • carote cotte;
  • mela cotta;
  • aglio crudo;
  • banana, ananas, pompelmo;
  • riso integrale;
  • acqua di cottura dei vegetali;
  • succo di mela e carota;
  • crusca d’avena.

Alimenti da evitare in caso di Diarrea

Dunque, per evitare di disidratarci maggiormente e soffrire durante la dissenteria, dobbiamo escludere dalla nostra alimentazione alcuni alimenti. Tra questi vediamo la presenza di:

  • salumi e insaccati;
  • cibi fritti;
  • latte e latticini;
  • cibi conservati;
  • carni rosse grasse;
  • brodo;
  • cibi raffinati, ricchi di zuccheri e grassi;
  • alcolici e liquori;
  • pane fresco;
  • cibi freddi;
  • bevande fredde;
  • verdure;
  • frutta acerba, arancia e uva;
  • pasta in bianco.

Inoltre, nel caso di dissenteria con scariche troppo liquide, è sconsigliato bere soltanto acqua e liquidi in generale. È necessario, quindi, assumere alimenti solidi soltanto dopo circa 24 ore dall’ultima scarica. Naturalmente, bisogna mangiare qualcosa di meno solido proprio durante le scariche.

Rimedi naturali contro la Diarrea

Naturalmente, per guarire dalla diarrea è necessario adottare un determinato tipo di alimentazione. Ma sai che la dissenteria può essere combattuta anche con dei semplici rimedi naturali? Infatti, grazie ad alcuni piccoli accorgimenti, possiamo evitare di continuare ad avere scariche e stare meglio. Molteplici sono le tisane, i decotti e gli infusi da assumere in caso di diarrea. Tra i vari infusi ti propongo:

  • Tisana al mirtillo, bisogna bollire 4 cucchiai di mirtillo essiccato in 1 litro di acqua. Dopo 5 minuti, bisogna filtrare e bere due tazze a distanza di ogni pasto;
  • Decotto di corteccia di quercia, bisogna bollire 100 grammi di corteccia di quercia in 1 litro di acqua. Dopo 10 minuti bisogna far raffreddare e filtrare. Per evitare scariche di diarrea, bisogna vere 3 tazze al giorno di questo decotto. La corteccia di quercia è indicata, in quanto vanta di valide proprietà astringenti.
  • Tisana ai semi di finocchio, è una valida alternativa da assumere in caso di scariche di diarrea. Grazie a questa tisana, dalle proprietà astringenti, infatti, è possibile guarire la diarrea in breve tempo. Quindi, fai bollire un cucchiaio di semi di finocchio in 200 ml di acqua, filtra e bevi una tazza al giorno.

Naturalmente, tra i rimedi naturali contro la diarrea vi è anche l’omeopatia, che grazie a diverse pratiche offre molteplici soluzioni contro la dissenteria. L’omeopatia, infatti, utilizza diverse piante ad azione astringente in caso di diarrea, che permettono di poter bloccare le scariche e riprendere a vivere meglio.

Una valida alternativa in caso di scariche di dissenteria, sono i fiori di Bach, che in base alla posologia esatta, possono essere assunti in caso di scariche frequenti. Anche l’aromaterapia è un valido rimedio contro la diarrea, in quanto ha la facoltà di attenuare i sintomi della diarrea.

Come curare la diarrea

Oltre alla corretta alimentazione in questo caso e ai rimedi naturali, è possibile adottare alcuni accorgimenti per contrastare i sintomi della diarrea all’occorrenza. Infatti, in caso in cui la diarrea ti colpisce improvvisamente, ma non hai i farmaci adatti, puoi combatterla con un buon tè tiepido senza zucchero.

Inoltre, sempre in caso di scariche di dissenteria, puoi assumere del succo di cottura di riso, che vanta di una ricca quantità di amido, in grado di bloccare le scariche. Una valida alternativa, è l’assunzione di limone, che vanta di notevoli proprietà astringenti. In caso di diarrea, dunque, puoi bere del succo di limone diluito in acqua, oppure integrarlo agli alimenti come riso, carne, pasta e così via.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *