Elenco Additivi Alimentari: Cosa Sapere?

0 1

Gli additivi alimentari sono sempre più denigrati. Ma a cosa servono? Sono presenti in tutti gli alimenti? Sono nocivi per la salute? Elenco Additivi Alimentari: Cosa Sapere?

Conservanti, antiossidanti, agenti chimici o di consistenza naturale … assorbiamo quotidianamente additivi alimentari. Possono essere un rischio per la nostra salute?

Per quanto sorprendente possa sembrare, gli additivi possono avere un’origine naturale. In questo caso, provengono da minerali o piante. Pertanto, li consumiamo senza nemmeno rendercene conto tramite frutta o verdura. Questo è particolarmente vero ad esempio con l’acido ascorbico che si si trova negli agrumi e generalmente nella frutta e nella verdura fresca.

Additivi Alimentari

Elenco Additivi Alimentari: Cosa Sapere? – Chi non è mai stato sorpreso leggendo l’elenco degli ingredienti sulle confezioni degli alimenti? Scopriamo un E509 su un barattolo di sottaceti, un E224 su una confezione di senape, un E338 su una lattina di cola … Dietro questi codici misteriosi e inconprensibili si nascondono quelli che chiamiamo: additivi alimentari.

Un additivo è una sostanza naturale o chimica che viene aggiunta ad un prodotto.
Nel cibo, generalmente aumenta la durata di conservazione del cibo stesso o il suo appetitoso “aspetto”.

Ci sono 5 categorie principali per 24 famiglie di additivi alimentari.
Così, troviamo :

  • Coloranti.
  • Dolcificanti.
  • I conservanti.
  • Antiossidanti.
  • Agenti di struttura.

A seconda del gruppo a cui appartengono, gli additivi permettono di creare colori, di prevenire la proliferazione di germi negli alimenti, di dare una consistenza specifica a certi prodotti, di rafforzare certi sapori o odori, ecc.

Additivi Alimentari Pericolosi

Fino ad oggi, nessuno studio scientifico ha affermato in modo molto chiaro e formale che tutti gli additivi alimentari siano pericolosi per la salute. Ma – poiché esiste un ma – alcuni di essi sono stati oggetto di studi che rivelano che sono all’origine di disfunzioni dell’organismo.

Nella famiglia dei conservanti, i nitriti i sono spesso criticati. E per una buona ragione, sono generalmente utilizzati nelle conserve per evitare avvelenamenti con bacillo botulinico, mortale, anche in piccole quantità. L’unica preoccupazione, e non ultimo, è che i nitriti impediscono il trasporto di ossigeno nel sangue e che, se combinati con altri additivi, hanno un effetto cancerogeno molto forte.

Promo Web Integratore Spirulina Fit

Quali sono le conseguenze dell’aggiunta di tali sostanze sulla nostra salute? Sono stati segnalati alcuni casi di reazioni cutanee (come l’orticaria), sintomi respiratori, in particolare nei soggetti asmatici (spasmi bronchiali), o problemi digestivi. Contrariamente a quanto si crede, raramente si tratta di una vera e propria allergia, ma piuttosto di unintolleranza a questi prodotti.

Tabella Additivi Alimentari

Elenco Additivi Alimentari: Cosa Sapere? – E122, E303, sono le cinque principali famiglie di additivi. La lettera E significa che la sostanza in questione è stata sottoposta a controlli europei prima di essere immessa sul mercato. Il numero a tre cifre ne indica la categoria.

Additivi Alimentari Tossici

Oltre 300 additivi sono stati autorizzati dall’UE. Tuttavia, la maggior parte di essi può causare varie reazioni in soggetti sensibili o allergici. Peggio ancora, si ritiene che altri promuovano il cancro o altri disturbi. Quelli che seguono sono alcuni additivi alimentari controversi.

  • Aspartame (E951)
  • Acésulfame K (E950)
  • Glutammato monosodico (E621)
  • Nitrito di sodio (E250)
  • Il brillante blu FCF (E133)
  • Biossido di titanio (E171)
  • Propil gallato (E310)
  • Idrossianisolo butilato (E320)
  • Eritrosina (E127)
  • Il giallo-arancio S (E110)

Aditivi Alimentari Elenco

Gli additivi più comuni possono essere classificati in cinque famiglie principali. I coloranti (da E100 a E199) rendono il prodotto più attraente. Si trovano ovunque: il verde dello sciroppo di menta, il rosso delle fragole…

I conservanti (da E200 a E299) sono utilizzati per mantenere gli alimenti sugli scaffali più a lungo. Rallentano la proliferazione della muffa. Svolgono un vero e proprio ruolo sanitario limitando il numero di intossicazioni alimentari (listeriosi, salmonellosi…).

Gli antiossidanti (E300) impediscono l’imbrunimento dei frutti, come ad esempio per le mele.

Gli agenti di struttura (E400) sono anche chiamati emulsionanti, addensanti, gelificanti… Permettono la miscela omogenea tra molecole immiscibili, come l’acqua e l’olio. Altri permettono alla maionese di rimanere ferma per settimane… Altri ancora migliorano la consistenza di marmellate, gelatine o creme da dessert.

Gli esaltatori di sapidità (E600) esaltano il sapore e l’odore di piatti che, per alcuni, sarebbero insapore senza di loro. Si trovano nelle salse di soia, ma anche nella carne e nelle salsicce.

Elenco Additivi Alimentari: Cosa Sapere? – In linea di massima, la scelta giusta è quella di preferire alimenti freschi e di stagione, per limitare il consumo di additivi quando è possibile. Oppure utilizzare i prodotti conservati per congelamento o sottovuoto, come regole igieniche ancora più rigorose. Inoltre i produttori dovrebbero evitare tutti gli additivi il cui impiego non è giustificato e che potenzialmente possono mettere a rischio la salute dei consumatori.

Metodi Per Dimagrire - Newsletter Gratuita

Ti piacerebbe ricevere articoli, consigli, guide e approfondimenti su diete, alimentazione, metodi per dimagrire, salute, integratori alimentari e bellezza?

Non perderti la nostra Mailing List, è Gratis!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.