Scopri come perdere peso e dimagrire con una cucina dietetica, esercizio fisico e l'alimentazione.

Esercizi Interno Coscia Per Tonificare le Gambe

esercizi interno coscia per tonificare le gambe
0 29

Esercizi Interno Coscia Per Tonificare le Gambe – L’interno coscia è un continuo pensiero per tutte le donne che hanno qualche chiletto di troppo. Tuttavia, per poter dimagrire efficacemente in questo punto, risulta più difficile, poiché il grasso che si accumula in questa specifica zona, non è facilmente contrastabile.

Questa maggiore difficoltà, è dovuta al fatto che gli adduttori, ossia i muscoli che si trovano nell’interno coscia, non vengono sollecitati durante il giorno, e per tal motivo tendono a perdere tono e a risultare più flaccidi. Per tal motivo sono qui per aiutarti a capire come puoi agire per rassodarli e tonificarli.

Prima di tutto, dobbiamo dire che moltissimi sono i fattori che incidono maggiormente sulla perdita di tono ed elasticità dei muscoli dell’interno coscia. Il più delle volte, la causa è dovuta proprio a una scorretta alimentazione, oppure alla scarsa attività fisica. Naturalmente, per riuscire a smaltire la ciccia sull’interno coscia, è necessario seguire una dieta alimentare più corretta, evitare i dolci e praticare sport mirato.

dimagrire interno coscia

Infatti, soltanto grazie ad esercizi mirati è possibile rassodare e tonificare questi piccoli muscoli che, dopo un lungo periodo di riposo, tendono a diventare più flosci.

Moltissimi sono gli sport da poter eseguire, quindi, in caso di interno coscia poco tonico, come la bicicletta, in nuoto e la corsa. Persino le sessioni di acquagym sono indicate in caso di interno coscia flaccido. Tuttavia, conviene maggiormente puntare ad esercizi mirati, in modo da potersi tonificare al meglio.

Uno degli esercizi da eseguire è il circuito training: si tratta di un circuito che si compone da 10 esercizi da eseguire in sequenza per 4 volte alla settimana. Dopo un mese di circuito training, è possibile notare un interno coscia più rassodato e tonificato. Ovviamente, non bisogna dimenticarsi di seguire una dieta sana ed equilibrata, in modo da non dover partire sempre da punto e daccapo.

Quali esercizi fare per tonificare le gambe?

Eseguendo tutti gli esercizi che ti elencherò qui sotto, avrai la possibilità di ridurre l’interno coscia con efficacia nel giro di un mese. Ovviamente, puoi riuscirci in un solo mese, sempre se agirai con costanza. Tutto quello che ti serve sono: buona forza di volontà e molta pazienza, proprio perché per vedere i primi risultati devi pazientare un pochino.

L’elastico

Uno dei migliori esercizi da eseguire per rassodare l’interno coscia, è proprio l’elastico. Per questo esercizio, devi legare un elastico attorno a un mobile, inserire una gamba all’interno e iniziare a piegarti sulle gambe. Dopo aver infilato la gamba nell’elastico, sistemalo al meglio sul ginocchio, apri le gambe e sposta leggermente il tuo peso sull’altra gamba.

Dunque, chiudi la gamba sinistra spostandola verso la destra, stai attenta a non fare movimenti con il bacino. Ripeti questo esercizio 20 volte con entrambe le gambe. I risultati sono più che garantiti!

La Palla

Per eseguire questo esercizio, devi sederti su una sedia comoda: tieni la schiena dritta e posiziona la palla tra le ginocchia. Quindi, esegui delle pressioni sulla palla, prima lentamente e poi con maggiore velocità. Dunque, contrai i muscoli dei glutei e delle cosce.

Grazie a questo esercizio, oltre a rassodare i muscoli dell’interno coscia, avrai la possibilità di far allenare persino gli addominali e il pavimento pelvico.

La Rana

Per eseguire questo esercizio per allenare l’interno coscia, devi posizionarti a pancia a terra, aprire le gambe e piegarle. Per poterle piegare, devi avvicinare tra di loro i talloni, fino a farli toccare. Premendo i talloni uno contro l’altro, cerca di esercitare una pressione sulle cosce.

esercizi contro rientezione idrica

Trattenendo la pressione per 20 secondi massimi, puoi ottenere delle favolose gambe. Anche in questo caso, ti consiglio di ripetere l’esercizio per 20 volte per 3 volte al minuto.

Incrociare le Gambe

Per questo esercizio, posizionati a 4 zampe su un tappetino, appoggia i gomiti a terra, solleva la gamba destra e tienila distesa per 20 secondi di tempo. Fai la stessa cosa con la gamba sinistra. Quando esegui questo esercizio, però, stai sempre attenta a non inarcare la schiena, in modo da non avere eventuali problematiche. Dunque, dopo aver sollevato la gamba destra, spostala verso sinistra fino a toccare l’esterno del tappetino. Stessa cosa per la gamba sinistra. Fai 20 ripetizioni per entrambe le gambe.

Piegamenti

Posizionandoti su una superficie fissa, porta il busto in avanti e appoggia le mani sulla superficie stessa. A questo punto, solleva la gamba destra e tienila tesa, portandola nel prolungamento della schiena.

Devi spostare la gamba destra verso sinistra e cercare di toccare con la punta del piede il suolo. Per eventuali inconvenienti, cerca di stare sempre dritta con il bacino. Per questo esercizio esegui 20 ripetizioni per entrambe le gambe.

Ritenzione Idrica e Gambe: Cosa Sapere?

La ritenzione idrica, non è altro che l’accumulo di liquidi in eccesso negli spazi interstiziali, che provoca gonfiore in determinate zone del corpo come i glutei e le cosce. Si tratta di una problematica che colpisce il 30% delle donne, ma che potrebbe colpire persino l’uomo.

Tipologie di Ritenzione Idrica

La ritenzione idrica, ovviamente, non è uguale per tutti, in quanto colpisce in maniera completamente ogni soggetto, a seconda del proprio stile di vita, per questo motivo distinguiamo differenti tipologie di ritenzione idrica:

  • ritenzione idrica alimentare – questo tipo di ritenzione è dovuta a un’alimentazione contenente elevate quantità di sale, ma può essere provocata persino dall’intolleranza al lattosio;
  • ritenzione idrica da farmaco – si tratta di una tipologia causata dall’abuso di determinati farmaci, come gli antinfiammatori, terapie ormonali sostitutive, cortisonici e contraccettivi;
  • ritenzione idrica secondaria – è una tipologia legata a patologie come l’insufficienza renale, l’ipertensione arteriosa, problematiche del fegato ecc;
  • ritenzione circolatoria – ci riferiamo a una tipologia di ritenzione idrica dovuta a uno scorretto funzionamento del sistema linfatico;
    ritenzione idrica da insulino-resistenza – si tratta di una problematica che ha origine generica ed è collegata al metabolismo glicemico.

Ritenzione Idrica Rimedi

Per pote porre rimedio a questa “drammaticasituazione che colpisce maggiormente le donne, è necessario modificare la propria alimentazione e il proprio stile di vita, iniziando a praticare attività fisica e seguendo un regime alimentare dietetico, composto da alimenti più sani. Tuttavia, se non hai la possibilità di iscriverti in palestra, puoi sempre fare delle lunghe passeggiate, magari a passo svelto, oppure degli esercizi in casa.

Un altro rimedio, consiste nel bere più acqua, perché grazie proprio all’acqua è possibile smaltire i liquidi in eccesso. Le tisane drenanti sono un valido rimedio contro la ritenzione idrica, in quanto permettono di drenare al meglio i liquidi in eccesso, permettendo all’organismo di sbarazzarsi di questa fastidiosa problematica.

dieta ritenzione idrica

Quanto all’alimentazione contro la ritenzione idrica, ti consiglio di seguire una dieta personalizzata, proprio perché ovviamente il tipo di ritenzione è diversa in ogni caso. La cosa che consigliamo a tutti, consiste nell’evitare alimenti troppo salati, sostituire i carboidrati con i cereali e aumentare il consumo di frutta e verdura.

Come sgonfiare le cosce?

Moltissime sono le donne che soffrono di gambe gonfie. Tale problema dovuto il più delle volte alla ritenzione idrica, non accomuna soltanto le donne, ma anche molti sono gli uomini che soffrono dello stesso inestetismo. Tuttavia, nel caso di un uomo, tale problema può essere mascherato con i pantaloni. Per le donne, però, risulta più complicato.

Diversi, dunque, sono i rimedi per alleggerire questa problematica. Andiamoli a scoprire insieme! Infatti, grazie a piccole accortezze, puoi sgonfiare le gambe con efficacia.

Alimentazione

Il primo passo da fare per sgonfiare le cosce, consiste nel modificare le proprie abitudini alimentari. Quindi, riduci il sale, gli alimenti salati come gli insaccati, evita i cibi spazzatura, i dolci e i carboidrati, e cerca di bere almeno due litri di acqua al giorno. Naturalmente, se non riesci a bere acqua semplice, puoi preparare deliziose tisane ai frutti rossi, oppure the e infusi.

Erbe

Uno dei rimedi per sgonfiare le cosce, consiste nell’effettuare cure periodiche a base di erbe, soprattutto nelle zone in cui la situazione è più critica. In erboristeria hai la possibilità di trovare erbe drenanti che fanno al caso tuo.

Per le cosce gonfie, è specialmente consigliato il mirtillo nero, che vanta di notevoli proprietà antiossidanti, in grado di contrastare i radicali liberi (a proposito guarda BB-Dren Opinioni Drenante Per Sgonfiare la Pancia, Funziona?).

Massaggi

Sai che per il gonfiore delle cosce, sono consigliati anche dei rilassanti massaggi drenanti che ti permettono di combattere la ritenzione idrica? Se non hai la possibilità di recarti una volta al mese in un centro massaggi specifico, puoi sempre imparare a farli da sola.

Dopo la doccia, infatti, si consiglia effettuare dei massaggi con una crema anti-ritenzione idrica. Per effettuare dei massaggi fai da te alle gambe, devi partire dalle caviglie fino ad arrivare all’interno coscia, con una leggera pressione.

Esercizi

Per sgonfiare le gambe, inoltre, esistono degli appositi esercizi fisici, che sono in grado di riattivare la circolazione e alleviare il gonfiore. Praticando per almeno 30 minuti al giorno di attività fisica, puoi ritrovare un grande benessere. Per sgonfiare le gambe, ti consiglio camminata a passo svelto e step. Le tue gambe si sgonfieranno in un niente!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.