Come impostare una dieta personalizzata?

0 130

Come impostare una dieta personalizzata? – Vuoi perdere peso o mantenere il tuo peso attuale? Per farlo devi stare attento ad alcuni fattori, come quello di non scompensare il tuo metabolismo, per questo motivo devi seguire una dieta personalizzata, che ti assicuri la giusta assunzione degli alimenti importanti per il tuo organismo, e che ovviamente sia abbinata all’esercizio fisico.

Iniziare a fare la dieta, però, non significa soltanto migliorare il proprio aspetto fisico, ma contribuire notevolmente a un miglioramento pisco-fisico del proprio organismo.

Per iniziare a seguire una dieta personalizzata, bisogna seguire alcuni semplicissimi passaggi. Per prima cosa, dunque, bisogna calcolare le calorie necessarie da assumere per ritrovare il proprio peso forma. Per calcolare le calorie necessarie da assumere durante la giornata, bisogna seguire l’equazione di Harris e Benedict, che è stata studiata appositamente per stabilire la giusta quantità di calorie da integrare nella propria alimentazione, in base alle caratteristiche specifiche di ogni soggetto.

Grazie al calcolo del proprio tasso metabolico basale, ossia il parametro più importante per definire la quantità di energia da integrare nell’alimentazione per svolgere le funzioni metaboliche durante le 24 ore, abbiamo la possibilità di personalizzare la nostra dieta, con semplicità.

Naturalmente, il calcolo del tasso metabolico basale, è diverso sia per le donne che per gli uomini, e tiene in considerazione determinati parametri, come l’età, il peso e l’altezza. Nelle donne l’equazione sarà: IMC = (9,25 x Peso) + (3,1 x Altezza) – (4,33 x Età) + 447,6. Negli uomini, invece, è: IMC = (13,4 Peso) + (4,8 x Altezza) – (5,68 x Età) + 88,36.

In seguito al calcolo del metabolismo basale, bisogna considerare il livello di esercizio fisico che un individuo svolge durane la giornata. Tre sono i livelli di attività fisica distinti per età e sesso, e sono: leggera, moderata e pesante. In base al livello di età, corrisponde il valore indicativo a seconda dell’attività fisica che si svolge durante la giornata. In seguito all’MB e al LAF (livello di attività fisica), è possibile ottenere il calcolo del fabbisogno calorico giornaliero, ovvero il fattore ideale per stabilire la quantità di calorie da assumere al giorno per permettere all’organismo di svolgere le funzioni metaboliche.

L’assunzione della quantità di calorie da assumere per il fabbisogno giornaliero avviene tramite l’apporto di alcuni macronutrienti importanti, ossia: carboidrati, proteine e grassi. Per una dieta sana ed equilibrata l’assunzione di questi macronutrienti deve essere ben distribuita. Quindi, bisogna assumere il 60% circa dei carboidrati, il 20% circa delle proteine e il 35% circa dei grassi.

Inserire correttamente questi macronutrienti nella propria dieta personalizzata, è abbastanza semplice. Infatti, è possibile farlo con facilità grazie ai principi guida della piramide alimentare; mediante le linee guida della piramide alimentare, si può creare una dieta personalizzata completa, che prende in considerazione le variabili soggettive, come le patologie, le condizioni personali, il peso, l’età, l’altezza, gli allergeni e lo stile di vita.

Generalmente, una dieta sana e corretta, è ricca di frutta e verdura, e cereali integrali. Naturalmente, è preferibile limitare il consumo dei cereali raffinati e della carni rosse, in quanto andrebbero a compromettere la propria dieta, e di conseguenza la perdita di peso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.