Menta: Proprietà e Benefici

0 170

Menta: Proprietà e Benefici – Ideale per la preparazione di svariate ricette, tisane e infusi, la menta si rivela una delle erbe officinali migliori per contrastare molteplici disturbi fisici e non solo. Scopriamo tutte le sue migliori qualità e come sfruttarla per beneficiare delle sue proprietà!

Dall’azione digestiva a quella rinfrescante, dalle proprietà antisettiche a quelle analgesiche, la menta è una pianta aromatica, appartenente alla famiglia delle Labiate, è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche. La menta è ampiamente diffusa su tutto il territorio italiano, e si caratterizza da differenti varietà esistenti, tra cui la menta piperita che è una delle più note, la mentuccia, la menta romana e così via.

Le sue foglie, oltre ad essere impiegate per arricchire moltissime ricette, sia dolci che salate, la menta può essere impiegata persino per la preparazione di oli essenziali e tisane a scopo curativo e per la bellezza. Scopriamo insieme tutte le proprietà e i benefici di cui vanta, come impiegarla e come sfruttarla al meglio per ottenere il massimo.

Le Proprietà Curative della Menta

Come molte altre erbe officinali, la menta contiene al suo interno minerali, vitamine e ulteriori sostanze importanti per l’intero organismo umano. Ricca di vitamine tra cui la A, B, C e D, ma anche di potassio, magnesio, fosforo, rame, manganese, sodio, fibre, aminoacidi e proteine, questa pianta erbacea si rivela una valida fonte di benessere.

Per quanto riguarda l’uso curativo, la menta viene impiegata sotto forma di tisana o infuso, disponibili soprattutto in ogni erboristeria, da assumere per svariate problematiche fisiche e non solo. Generalmente, la menta viene impiegata come aiuto naturale per il trattamento della tosse e dei sintomi influenzali, grazie all’azione balsamica e decongestionante di cui vanta, permettendo una valida fluidificazione del muco.

La menta, inoltre, vanta di proprietà antivirali e antisettiche, rivelandosi un valido aiuto per il trattamento dell’apparato gastrointestinale. Ciò è dovuto alla ricca presenza dei polifenoli che contiene. Tuttavia, non è consigliata in caso di reflusso gastroesofageo e di acidità di stomaco, in quanto stimola ulteriormente la produzione dei succhi gastrici. E’ consigliata, invece, nel caso di nausea provocata dal mal d’auto.

La menta vanta di moltissime proprietà benefiche, tra queste ci sono anche quelle antispasmodiche, dunque, in questo caso viene impiegata per ridurre i dolori intestinali provocati dalle coliche. Questa speciale erba officinale, si contraddistingue persino dalle proprietà sedative, e quindi, viene utilizzata per conciliare il sono, e addirittura per contrastare l’alitosi.

Benefici della Menta

Quindi, oltre a utilizzarla in cucina per la preparazione di pietanze, bevande e infusi, la menta viene impiegata come rimedio naturale di molteplici disturbi: da quelli da raffreddamento a quelli intestinali, per la sua azione rinfrescante e così via. Scopriamone di più!

Benefici per l’Ansia

Conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche, la menta viene spesso impiegata come stimolante naturale, rivelandosi la soluzione ideale nei casi di ansia o depressione. Assumendo regolarmente una buona tisana a base di menta, dunque, è possibile contrastare l’ansia e vivere più serenamente.

Benefici per la Digestione

La menta, dunque, viene ampiamente impiegata come digestivo, di fatti grazie alle proprietà digestive di cui vanta, è spesso consigliata ne caso di disturbi gastrointestinali, rivelandosi una valida soluzione in caso di gastrite, dolori addominali e persino diarrea. Dunque, grazie all’azione carminativa, riduce la capacità del gas nel colon.

Benefici in caso di Nausea e Mal di Testa

Soffri spesso di mal di testa? Non riesci a contrastarlo in nessun modo? Una buona tisana a base di menta può essere la soluzione ideale nel tuo caso, perché dotata di proprietà analgesiche, e antiemetiche essenziali nel caso di nausea.

Benefici per la Purificazione della Pelle

Sai che la menta è spesso impiegata per i disturbi della pelle? Ciò è da attribuire alle proprietà cosmetiche di cui vanta. Di fatti, è consigliata nel caso di pelle grassa e impura, ma anche nel caso di lavaggi intimi, proprio perché dotata dell’azione purificante e rinfrescante, in grado di donare benessere alle zone intime. Anche tutti coloro che soffrono di capelli grassi e forfora possono impiegare shampoo alla menta oppure olio essenziale a base di questa pianta, perché purifica la cute grassa.

Benefici per la Cura delle Tosse e del Raffreddore

Grazie all’azione balsamica e decongestionante di cui vanta, la menta si rivela una delle piante officinali migliori per il trattamento degli stati influenzali, compresi tosse e raffreddore. Dunque, va ad agire come fluidificante e decongestionante. Per funzionare al meglio è opportuno bere regolarmente, almeno nel periodo di raffreddamento, una tazza di infuso alla menta oppure respirare alcune gocce di olio essenziale sul fazzoletto.

Per respirare al meglio, inoltre, sono consigliati anche i suffumigi a base di menta. In questo caso, è opportuno versa alcune gocce di olio essenziale a base di menta in un contenitore colmo di acqua bollente, coprire il capo con un asciugamano e respirare la miscela per almeno 15 minuti.

Benefici in caso di Ustioni

La menta è conosciuta per le sue molteplici proprietà, dunque, si utilizza persino in caso di ustioni o punture d’insetto proprio per le sue proprietà antinfiammatorie, in grado di alleviare i dolori, specialmente i bruciori causati dalle ustioni.

Benefici in caso di Alitosi

La menta si utilizza per moltissimi scopi, e quindi, si rivela persino un valido rimedio, del tutto naturale, contro l’alitosi. Per un alito profumato, dunque, è opportuno strofinare qualche foglia sui denti, naturalmente dopo aver lavato bene i denti con lo spazzolino e il dentifricio adatto, espleterà al meglio la sua funzione. E’ possibile persino realizzare un collutorio a base di menta, con 100 ml di acqua e 5 grammi di foglie di menta. Grazie al collutorio, oltre a rinfrescare l’alito, potremo beneficiare persino delle sue proprietà depurative e germicide, contrastando al meglio i batteri presenti nel cavo orale, i maggiori responsabili dell’alito cattivo.

Varietà di menta e Coltivazioni

La menta viene raccolta durante la stagione di fioritura, quindi in estate. In commercio esistono differenti specie e varietà di menta. La più comune è proprio la menta piperita, che viene ampiamente utilizzata dall’industria cosmetica, medicinale e liquoristica per la sua particolare fragranza. Quanto alla menta piperita, però, questa si può impiegare soltanto per la preparazione di tè, sciroppi o cocktail. Per la preparazione delle pietanze, però, si utilizzano altre specie di menta. Scopriamoli insieme

Menta bergamotto

Si contraddistingue per il tipo profumo di agrumi, si contraddistingue per le foglie verdi. Per la coltivazione sono opportuni terreni umidi e poco ombreggiati, per la giusta crescita inoltre deve essere innaffiata con più frequenza.

Menta banana

Dalla tipica fragranza di banana, questa specie di menta si caratterizza da foglie verdi e per la corretta crescita necessita di terreni umidi e ombreggiati. Deve essere innaffiata con più frequenza ed è la soluzione migliore per le tisane, bevande, insalata, gelateria e così via.

Menta berries and cream

Questa tipologia di menta ci contraddistingue per le foglie sul verde scuro e inflorescenze lilla. Dal suo nome possiamo ben capire che questo tipo di menta ha una fragranza molto simile a quella della crema.

Menta chocolate

Dal tipico profumo al cioccolato, questa tipologia di menta presenta foglie verde scuro lucido con delle venature bordeaux. Il periodo di fioritura è in estate. Questo tipo di menta, dunque, viene impiegato per la preparazione di bevande, tisane, insalate, in gelateria e così via.

Menta cervina

Dal fusto verde e rosso, questa specie di menta si contraddistingue dalle altre tipologie per la sua particolare profumazione. Le foglie essiccate si utilizzano per la preparazione di tisane rinfrescanti.

Tra le varie specie di menta presenti in natura abbiamo persino la menta glaciale, quella fruttata, la menta mela, la mentuccia, la menta moroccan, la menta piperita, la menta sweet lemon, la menta romana e la menta variegata.

Per quanto concerne la coltivazione della menta, dunque, dobbiamo sapere che si tratta di una pianta abbastanza resistente alle temperature più rigide che a quelle più elevate. Può essere coltivata sia in giardino che nel vaso. Richiede un terreno ricco di sostanze organiche che devono essere miscelate all’80% con un terriccio organico e al 20% con sabbia o perlite per ottenere un substrato che sia sempre fresco e umido.

Per il loro comportamento strisciante, è opportuno utilizzare vasi piuttosto ampi per la sua coltivazione. Quanto all’esposizione è preferibile posizionarla in ambienti a mezz’ombra o pieno sole, l’essenziale è che sia innaffiata con frequenza. Per quanto riguarda la coltivazione in vaso, dunque, è opportuno rimuovere efficacemente l’inflorescenza non appena inizia a mostrarsi, cimando la pianta per la produzione di nuove foglioline.

Proprietà Magie e Controindicazioni

La menta piperita si rivela una delle piante officinali più utilizzate, proprio perché dotata di moltissime proprietà benefiche e terapeutiche. Infatti, si rivela un valido antisettico, un buon analgesico e uno fra i migliori antisettici. Non è tutto, perché la menta vanta persino di proprietà antilitiche, balsamiche e decongestionanti, ma anche di proprietà aromatiche, carminative e depurative.

Tuttavia, bisogna sapere che presenta persino degli effetti collaterali. In particolar modo l’olio essenziale di menta, può risultare tossico se utilizzato puro. Per evitare effetti spiacevoli, dunque, bisogna diluire un cucchiaino di menta pura in una dose di acqua stabilita.

La menta, però, non è consigliata nemmeno ai soggetti che soffrono di ulcere e in caso di gastrite, perché aumentando la secrezione dei succhi gastrici, apporta spiacevoli conseguenze. Inoltre, una dosa eccessiva di olio essenziale alla menta può portare a stati di agitazione, depressivi e addirittura convulsivi. Persino il mentolo puro si rivela un nemico della salute umana, e potrebbe rivelarsi letale oltre a provocare aritmia cardiaca. Inoltre, un prolungato utilizzo di mentolo, può essere la causa di insonnia.

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.