Piazza Pulita e Le Diete Pericolose a Base di Anfetamine (Gennaio 2018)

0 405

Piazza Pulita e Le Diete Pericolose a Base di Anfetamine (Gennaio 2018) – Il 19 Gennaio 2018 Francesca Nava, per LA7, ha realizzato un interessante servizio sulle diete pericolose: medici che danno diete da 1000 / 1200 calorie al giorno e che, come dice un medico durante il servizio senza un aiuto sono difficili da seguire, ma cosa succede di preciso?

L’aiuto consigliato dal medico sono dei preparati galenicil’aiuto consiste nel ridurre la fame e nel badare soprattutto al morale e all’ansia.

Cosa sono i preparati galenici?

Si tratta di medicinali personalizzati non presenti in commercio e realizzati da farmacisti in base ad una prescrizione medica.

Questi preparati galenici non sono provvisti di foglietto illustrativo con informazioni su eventuali effetti collaterali.

All’interno di questi preparati, secondo quanto si vede nell’intervista, vengono inseriti anseolitici,  Garcinia Cambogia Integratore (di cui abbiamo parlato anche noi in un articolo) che metabolizza i grassi, il Ginkgo Biloba (anche di questo prodotto abbiamo già parlato in un articolo) che tiene sveglia la memoria, l’eluterococco che sveglia la mente e il fisico, la frangola (aiuta ad andare al bagno).

Poi nell’altro preparato galenico il medico che si vede nell’intervista dice di aver messo la pseudoefedrina (il Ministro della Salute ne ha limitato i dosaggi): questo farmaco che il medico dice che toglie un pò la fame, è un farmaco anoressizzante appartenente alla famiglia chimica delle anfetamine, sul mercato illegale viene addirittura utilizzato per la produzione di droghe stimolanti come le metanfetamine.

Per completare la terapia, il medico aggiunge il topamax (una anfetamina vera e propria per togliere la fame) e la fluoxetina.

Secondo questo medico intervistato, dunque, per dimagrire velocemente e senza troppi sacrifici, bisognerebbe utilizzare:

  • Pseudoefedrina (Derivato di Anfetamina)
  • Oxazepam (Ansiolitico)
  • Fluoxetina (Antidepressivo)
  • Topiramato (Antiepilettico)

L’intervista prosegue con una domanda sugli effetti collaterali e sulla tiroide, cuore, pressione, domande cui il medico risponde dicendo che il mio telefono è sempre acceso, che le chiedo a fare gli esami di tiroide? La tiroide sull’obesità non c’entra niente

La dieta che permette di perdere 6 Kg in 40 giorni?

Come spiega Francesca Nava, senza nessun esame del sangue e senza visita, riesce ad uscire con una cura miracolosa per perdere peso senza sacrifici e senza fatica.

Quindi entra in farmacia e le informazioni che riceve sono chiare e precise:

La pseudoefedrina non si può fare, si dà solitamente in soggetti obesi, non se si deve perdere qualche Kg. Una mamma con un bambino piccolo non dovrebbe prenderla. Ci sono tabelle e circolari del Ministero della Salute che dice che è vietata. Il Topamax è un farmaco importante. Il topiramato è vietato. Fa dimagrire ma c’è gente che c’è morta.Farmacisti Intervistati

Nella farmacia invece indicata dal Dottore i preparati galenici vengono consegnati e venduti per 150,00 € in mezz’ora circa, nonostante il decreto del Ministero della Salute di Agosto 2015:

È fatto divieto di eseguire preparazioni magistrali a scopo dimagrante contententi i principi attivi fluoxetina e topiramato in quanto ritenuti pericolosi per la salute pubblica.Decreto del Ministero della Salute

Nel luglio 2017 inoltre, anche la Pseudoefedrina è stata bandita a scopo dimagrante per dosaggi superiori a 2400 mg.

Il parere del secondo medico

Un secondo medico a cui si rivolge Francesca Nava, parla ancora della pseudoefedrina spiegando che è un farmaco che viene utilizzato per varie cose, fra cui, a dosaggi più bassi, per controllare e modulare il senso di fame.

La terapia di un mese consigliato da questo secondo medico prevede 90 capsule contenute in 3 flaconi diversi da 30 capsule ciascuno: questo perché il decreto dice che non bisogna superare i 2400 mg di pseudoefedrina per ricetta, ma non è specificato quante ricette si possono fare, e, in questo modo, viene fornito più del doppio consentito per legge.

Anche questa volta Francesca Nava è riuscita ad acquistare in farmacia le capsule indicate dal medico:

  • Anfetamine
  • Brucia grassi
  • Erbe drenanti
  • Diuretico
  • Potassio

Per un totale di 10 pastiglie al giorno. E dopo 10 giorni aveva già perso 3,5 Kg.

Le pastiglie lasciavano una sensazione di arsura, tanto che Francesca racconta di bere tantissimo ed avere anche problemi a dormire, tanto da chiamare il dottore che spiega che i sintomi non c’entrano nulla con la terapia.

In meno di un mese Francesca perde ben 5 Kg e si fa controllare pressione e battiti: i battiti all’esame risultano alti.

Così scopre cercando su internet alcuni articoli in cui si parla di persone morte per l’utilizzo di sostanze anoressizanti, preparati galenici, diuretici, derivati di anfetamine, …

Uno dei farmaci messo sotto accusa è la fendrimetazina, derivata da una anfetamina, considerata una sostanza stupefacente al pari di cocaina ed eroina.

Attenzione dunque, quando si vuol perdere peso, ai prodotti che si prendono, bisogna controllare sempre le etichette ed informarsi sugli ingredienti presenti, chiedendo un parere ad un professionista del settore.

Fonte: http://www.la7.it/piazzapulita/video/diete-pericolose-19-01-2018-231843

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.