Proprietà e Benefici della Malva

0 2.649

Proprietà e Benefici della Malva- Le nostre nonne e bisnonne e ancora più indietro nelle generazioni usavano la Malva per curare diverse affezioni, infiammazioni e problemi di salute. Oggi per un minimo malessere corriamo dal medico e buttiamo giù medicine di origine chimica. All’epoca medici ce n’erano pochi, soprattutto nei piccoli centri e le erbe giuste costituivano la cura per la maggior parte delle malattie. Tra queste un posto importante era rappresentato dalla Malva. Andiamo a riscoprirla.

Uno dei grandi vantaggi della Malva è sicuramente la sua facile reperibilità: cresce spontaneamente nei prati di pianura e di collina, su terreni incolti. Passeggiando in mezzo alla natura è facile imbattersi in qualche pianta di Malva.

La Malva fa parte della famiglia delle malvacee ma ce ne sono diverse varietà, delle quali quella con maggiori proprietà e benefici è la Malva Silvestris. Cosa troviamo nella Malva? Molte sostanze utili anche altamente attive ma le principali sono le seguenti:

  • Tannini
  • Mucillagini
  • Antociani
  • Viamina A, C, B1
  • Malvina e Malvidina

Nella Malva troviamo anche diversi sali minerali. La Malva viene utilizzata specialmente in forma di tisana, utilizzando soprattutto le foglie e i fiori lasciati seccare all’aria aperta in ombra.

Proprietà e Benefici della Malva

Le proprietà sono particolarmente evidenziabili in effetti antinfiammatori ed emollienti. La mucillagine presente nella Malva dà grandi benefici alle mucose con cui viene in contatto, lasciando uno strato protettivo sulla mucosa stessa.

Così nello stomaco la Malva protegge la mucosa riducendo il contatto con gli agenti esterni che possono danneggiarla. All’azione meccanica di protezione si aggiungono le proprietà antinfiammatorie della Malva.

Ottima anche contro tosse, faringiti e laringiti ma anche come antinfiammatorio in problemi del cavo orale come le gengiviti ed ascessi.

La Malva ha anche un effetto drenante, per ottenere il quale occorre bere due volte al giorno per 30 giorni una tisana fatta con 5 grammi in mezzo Litro d’acqua. Assumerla a stomaco vuoto.

L’unica controindicazione all’uso della malva è l’allergia specifica verso questo vegetale.

La Malva può essere usata anche localmente per dare sollievo a pelle arrossata o sotto forma di impacco in aree infiammate.

Se, quindi, fai passeggiate nella natura osserva ciò che ti circonda: se vedi un arbusto con rami a raggiera, alto circa 80 centimetri con foglie a bordo ondulato in lobi (5/7 lobi) e bei fiori lilla, quasi certamente sei di fronte alla Malva: approfittane.

Hai trovato utile questo articolo sulla Malva? Perché non ce lo fai capire con un tuo commento e, per piacere, mettici un Like su Facebook.

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.