Saltare i Pasti fa dimagrire?

saltare i pasti fa dimagrire
0 18

Saltare i Pasti fa dimagrire? – Assolutamente no, anzi fa male alla linea. Infatti, è stato rivelato da esperti che, saltare i pasti durante uno o più giorni, è controproducente per l’obiettivo che ci si pone, ossia quello di perdere peso.

Quella di saltare i pasti, è un’abitudine piuttosto diffusa tra le persone. Di fatti moltissime persone, per un impegno e l’altro non riescono a mangiare a pranzo o cena, e alcune volte anche a colazione. Ma ci sono anche persone che pensano che, saltando i pasti riescano a dimagrire più velocemente, ma non c’è scelta più sbagliata di questa.

In tutti e due i casi, infatti, l’ago della bilancia scende di un chilo, forse, ma risale immediatamente. Ciò è dovuto al fatto che, nel momento in cui vengono saltati i pasti, l’organismo umano subisce uno stato di forte privazione, che va ad innescare meccanismi di autodifesa. Inizialmente vi è il dimagrimento, ma a lungo andare vi è l’effetto contrario, ovvero ingrassare.

Saltare i pasti, dunque, fa male perché abbiamo un maggiore senso di fame. Nel momento in cui non assumiamo cibo, infatti, il calo glicemico a cui il nostro organismo è sottoposto, va a incidere sul cervello. Quest’ultimo di conseguenza reagisce incrementando maggiormente lo stimolo della fame. In questo modo, rischiamo davvero tanto di mangiare a dismisura durante il pasto successivo.

Saltando i pasti, l’organismo soffre e ci sentiremo sempre molto deboli. Questo accade perché, quando l’organismo umano viene privato delle sostanze da assumere, per un prolungato periodo di tempo, va in uno stato di debolezza. In questo caso si verificano capogiri, scarsa concentrazione e anche svenimento. Ciò è dovuto al fatto che, vi è un notevole calo glicemico che deve essere correlato, ovviamente, al digiuno.

Saltare i pasti è davvero pericoloso per la linea e per l’organismo. In una situazione del genere, ne risente anche il metabolismo. In questo caso, saltare i pasti è controproducente, perché rallenta il metabolismo, specialmente quello basale.

Nel momento in cui saltiamo i pasti per un elevato periodo di tempo, l’organismo umano rallenta significativamente il dispendio di energie che, solitamente viene utilizzato per svolgere ogni funzione. In questo caso, s’ingrassa davvero molto facilmente.

Saltare i pasti è davvero deleterio, perché ne risente persino il nostro benessere psicofisico. Tanto è vero che, quando saltiamo uno dei pasti, le ghiandole surrenali si accorgono della carenza delle sostanze nutritive e di conseguenza rilasciano il cortisolo; l’ormone dello stress che s’innalza vertiginosamente. Per questo motivo, saremo più nervosi e stressati.

Digiunare fa male all’organismo, e anche alla massa magra. Inizialmente, saltando i pasti avremo una perdita di peso, che però è dovuta soltanto alla perdita di massa muscolare. Per tal motivo, durante tutto il periodo di digiuno, l’organismo umano sentirà il bisogno di recuperare, andando ad attingere dalle determinate parti che lo compongono.

Conseguentemente alla perdita di massa magra, vi è l’aumento di massa grassa. Il peso inizialmente perso, infatti, viene ripreso rapidamente proprio nel momento in cui si situazione si è stabilizzata. In questo caso, però, aumenterà la massa grassa e non quella magra. Questo è dovuto al fatto che, l’organismo sottoposto a un prolungato periodo di digiuno, tende ad accumulare massa grassa, per evitare pericoli di ulteriore digiuno.

Perché bisogna fare 5 pasti al giorno

Un’alimentazione equilibrata e bilanciata, non si compone soltanto dagli ingredienti giusti da assumere, ma anche dalle corrette abitudini alimentari e dai giusti pasti da fare in un giorno. Gli esperti raccomandano di consumare 5 pasti al giorno, ma se si mangia qualcosina in meno, è anche possibile fare più pasti, evitando sempre gli alimenti industriali, che sono ricchi di grassi e calorie.

Fare 5 pasti al giorno è consigliato perché ha dei vantaggi sull’organismo umano. Innanzitutto vi è l’aumento del metabolismo, aumenta anche il senso di sazietà e riusciamo a mantenere il tono muscolare al meglio.

Grazie all’aumento del metabolismo, quindi, avremo più energie. Il corpo umano è una macchina che introduce e consuma l’energia che gli forniamo attraverso il cibo che ingeriamo. Nel momento in cui andiamo a fare attività fisica consumiamo calorie, dovute dalla produzione di calore del nostro organismo.

Quando mangiamo l’organismo attiva dei meccanismi che, gli permettono di trasformare il cibo in energia. Tuttavia, tali meccanismi vanno a consumare energia. Ciò significa che, il rapporto tra le calorie che consumiamo e quelle immagazzinate è completamente differente.

Quando l’organismo umano si adatta alla carenza di cibo, andrà a bruciare più calorie. Quando mangiamo molto poco, il corpo umano tende a immagazzinare tutto quello che riesce, come riserva di grasso, in modo da assicurarci la giusta quantità di energia per poter svolgere nel miglior modo le sue funzioni.

Se consumiamo cibo con più frequenza, ma a piccole dosi, il nostro organismo capirà che riceverà cibo sempre più frequentemente. Ciò significa che avremo un maggiore consumo di energia per le attività giornaliere e un ridotto accumulo di grasso.

Quindi, quando il nostro organismo sarà abituato ad assumere 5 pasti al giorno, avremo meno senso di stanchezza e più energia.

Consumando 5 pasti al giorno, inoltre, possiamo assicurare al nostro corpo un maggiore senso di sazietà. Come ben sappiamo, la digestione ha un tempo stabilito per iniziare e finire. Tuttavia, affermiamo che i tempi di digestione variano in base ai pasti che facciamo.

Naturalmente, consumando 5 pasti al giorno, sarà più semplice per il nostro organismo autoregolarsi e capire dopo quanto tempo potrà assumere cibo.

Grazie a questo tipo di alimentazione, dunque, il nostro organismo riuscirà a mantenere un ottimo stato del tono muscolare. Questo è un vantaggio davvero notevole per i nostri muscoli, in quanto vi è un costante rilascio di insulina.

Sicuramente, all’inizio sarà difficile mangiare 5 volte al giorno, perché il corpo si sentirà appesantito, ma non ci metterà molto ad abituarsi. Per evitare di sentirci troppo appesantiti, possiamo ingannare l’organismo assumendo minore quantità di cibo durante i pasti principali, aumentando la quantità degli alimenti sani negli spuntini.

3 Consigli per dimagrire bene

Dimagrire efficacemente mangiando di meno e facendo più attività fisica, non basta per raggiungere l’obiettivo prefissato. Infatti, il più delle volte non riusciamo a dimagrire, proprio perché ci sottoponiamo a diete dimagranti troppo restrittive, che non comprendono carboidrati e grassi.

Grazie a pochi accorgimenti, dunque, possiamo evitare errori e perdere peso, con pochissimo sforzo. Andiamo a scoprire quali sono i tre migliori consigli da seguire per dimagrire con efficacia.

  • Scegli la dieta migliore per le tue esigenze

Per aumentare le possibilità di successo durante una dieta dimagrante, bisogna per prima cosa avere un piano da attuare, che sia concreto e piuttosto dettagliato. Quindi, la prima cosa che dobbiamo fare è scegliere la giusta dieta per noi.

Quella da scegliere è la dieta personalizzata, che si basa sul nostro stile di vita, sul nostro peso, sulla costituzione fisica, sulla nostra età e sul fabbisogno energetico giornaliero. In questo modo, riusciremo a seguire con costanza la dieta senza sentire il senso di fame e aumentando addirittura il metabolismo.

  • Dormire e riposare bene

Sai che dormire di più e meglio, è importante per la perdita di peso? Infatti, dormire meno di 8 ore al giorno è nocivo per il nostro organismo. In questo caso, non facciamo altro che aumentare l’appetito e soffrire di fame nervosa. Inoltre, andremo anche a rallentare il metabolismo, bruciando meno calorie. Quindi, non faremo altro che favorire il grasso addominale.

Invece, dormire le giuste ore è l’ideale per dimagrire, in quanto bruciamo grassi in maniera più veloce, aumentando il metabolismo basale.

  • Un giorno senza dieta

Sai che stabilendo un giorno alla settimana senza dieta, è il modo migliore per dimagrire con efficacia? Infatti, permettersi un giorno a settimana per mangiare quello che vogliamo, senza esagerare, è la perfetta ricompensa per spezzare il periodo di dieta e riuscire a dimagrire più velocemente.

In ogni caso, quando si stabilisce di fare la dieta, bisogna avere sempre un po’ di pazienza in più e concedersi più tempo per se stessi, in modo da non farsi ossessionare dalla perdita di peso, per poi fallire.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.