Per Tornare in Forma Bastano 10.000 Passi al Giorno?

0 117

Per Tornare in Forma Bastano 10.000 Passi al Giorno? L’idea ha origine in Giappone intorno agli anni ’60, ma recentemente è tornata molto in voga, grazie anche al web e sopratutto ai numerosi fitness tracker e conta passi che ci permettono di tenere sotto controllo l’attività fisica, cosa sapere dunque?

Di Fitness Tracker, in realtà, ci siamo già occupati in Fitbit Blaze e Fitbit Surge: Contapassi e Smartwatch Per Attività Fisica? ed in Bracciale Conta Passi – Calorie – Sonno Economico: Mi-Band Xiaomi. Il fatto è che sempre più persone oggi si rendono conto di come l’attività fisica sia di fondamentale importanza per una buona salute ed una buona forma fisica.

Ci si chiede così quanto ognuno di noi dovrebbe muoversi ogni giorno per stare in salute. A dare un dato indicativo è stata l’OMS, ovvero l’Organizzaione mondiale della sanità, che ha stabilito questi famosi diecimila passi al giorno per permettere al nostro corpo di funzionare meglio e di muoversi (d’altronde siamo nati per il movimento, anche se, la vita di oggi, è sempre più statica, leggi anche La Sedentarietà è Pericolosa per la Salute), e questa stima nasce in realtà nel 1965, quando venne commercializzato il man-po-kei, ovvero un contatore da diecimila passi.

La verità è che questo numero non ha una motivazione scientifica (anche se in molti hanno cercato di dare una spiegazione scientifica ai famosi diecimila passi quotidiani), c’è anzi addirittura chi è completamente contrario a questo approccio, spiegando che per un bambino piccolo 10.000 passi potrebbero essere pochi, mentre per un anziano assolutamente eccessivi.

Inoltre ci sono persone che hanno condizioni fisiche tali per le quali questo obiettivo è praticamente irrealizzabile, quindi ci si chiede: è vero che per tornare in forma bastano questi famosi 10.000 passi?

A nostro avviso 10.000 è un valore standard che si è stabilito per permettere alle persone di avere un ideale punto di riferimento, ma l’importante è che quotidianamente si facciano almeno 30 minuti di camminata veloce al giorno, questo si che permette di tornare davvero in forma.

Anche perché, secondo gli esperti 10.000 passi corrispondono a circa 6 o 7 Km, ed oggi per alcuni possono risultare anche eccessivi o difficilmente raggiungibili come obiettivo.

Dicerto passeggiare ad una velocità costante permette di diminuire i livelli di colesterolo cattivo nel sangue ed aumentare invece il colesterolo buono (leggi anche Elevato Contenuto di Colesterolo nel Sangue), abbassando la pressione sanguigna e contrastando problemi e patologie cardiovascolari.

Passeggiare per un ora ad un andamento medio di 4 Km all’ora inoltre fa bruciare fra le 100 e le 200 calorie (e con loro anche 6 grammi circa di grasso), camminare fa poi bene anche alla schiena, al cuore, ai glutei ed alla cervicale: migliora il tono muscolare di gambe cosce e glutei e mantiene elevato il grado di elasticità dei legamenti e dei tendini, aiutando così le ossa a rimanere ben salde e protette e riducendo i rischi di osteoporosi.

Quanto bisogna camminare per perdere peso?

Secondo alcuni studi le persone normopeso o che hanno meno di 65 anni, come detto già in quest’articolo, dovrebbero fare delle camminate da 35 – 60 minuti giornaliere, mentre le persone oltre i 65 anni possono fare delle passeggiate di 20 – 30 minuti.

Le persone in sovrappeso invece dovrebbero camminare per circa un ora al giorno e, in questo modo potrebbero trarre benefici in termini di perdita peso da queste lunghe passeggiate.

Tu cosa ne pensi? Vuoi dire la tua? Lascia un commento su Metodiperdimagrire.it, oppure condividi l’articolo su Facebook se ti è piaciuto o se l’hai trovato utile ed interessante!

Scrivi un commento, fai una domanda, racconta la tua esperienza:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.